TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/03/2005 Via Crucis 2005 al Colosseo. Meditazioni e preghiere II (Jan van Elzen, http://www.korazym.org)

    10/11/2006 Papa Luciani, chiuso il processo diocesano di beatificazione (Mattia Bianchi, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Stasera alle 18, in occasione dei primi vespri della festa patronale, nella Cattedrale di Belluno verrà chiusa solennemente la fase diocesana della causa di beatificazione e canonizzazione di Giovanni Paolo I.

    La data che la diocesi di Belluno ha voluto scegliere è quella della ricorrenza del proprio santo patrono, san Martino: è per questo che stasera alle 18, in occasione dei primi vespri della festa patronale, nella Cattedrale della città veneta verrà chiusa solennemente la fase diocesana della causa di beatificazione e canonizzazione di uno dei figli illustri di questa terra, quell'Albino Luciani nato a Canale D'Agordo il 17 ottobre 1912, diventato Papa il 26 agosto del 1978 col nome di Giovanni Paolo I. Un pontificato durato appena 33 giorni, quello del successore di Paolo VI, fino a quel 28 settembre '78 in cui Luciani fu trovato morto sul suo letto nell'appartamento pontificio, ma che nella prospettiva della beatificazione viene visto come l'esito culminante di una vita di santità, espressione tra le più alte della ''religiosità popolare particolarmente radicata nella terra d'origine di Giovanni Paolo I''. "L'ultima sessione del Tribunale - sottolinea la diocesi di Belluno-Feltre - sarà un trait d'union tra la santità dei primi secoli e la santità popolare di oggi, di cui sono esempio i servi di Dio Albino Luciani, i suoi quasi compaesani Felice Cappello e don Giovanni Benvegnù, pure agordino, padre Romano Bottegal, il medico cadorino Fausto Gei''.

    Era il 23 novembre 2003 quando la causa si apriva nella stessa sede, con la prima sessione del tribunale. La sessione conclusiva sarà presieduta, secondo il diritto, dal vescovo monsignor Giuseppe Andrich. Si aprirà con il canto dei primi vespri della solennità di San Martino. E' previsto quindi l'intervento del postulatore don Enrico Dal Covolo e del vice postulatore monsignor Giorgio Lise, oltre a rappresentanti delle diocesi dove Luciani visse ed operò. Verrà riassunta la storia del processo e letto ufficialmente un verbale delle sue fasi.

    In questi tre anni il tribunale, composto da un giudice delegato (monsignor Attilio Giacobbi), da un promotore di giustizia (monsignor Aldo Barbon) e da altri componenti sacerdoti e laici, ha ascoltato in tutto 190 testimoni, sia a Belluno, sia a Vittorio Veneto, per ascoltare i testimoni che hanno conosciuto Luciani quand'era vescovo in quella citta', dal 1958 al 1969, sia presso il Patriarcato di Venezia per coloro che lo hanno conosciuto piu' da vicino quand'era patriarca, e infine anche a Roma. In questi ultimi mesi sono stati consultati anche tre archivi: l'archivio segreto vaticano, quello della Segreteria di Stato e quello della Congregazione per i vescovi. L'attenzione è concentrata anche su un presunto miracolo avvenuto in Puglia: un uomo guarito da un tumore. Un caso per il quale la certificazione medica dà atto della guarigione, non riuscendo a spiegarne il perché. Il postulatore ha a suo tempo segnalato il caso alla Congregazione per le cause dei santi che aveva ritenuto la documentazione interessante chiedendo altri elementi che sono stati poi inviati: ''Adesso attendiamo risposta, ma siamo ottimisti'', ha spiegato il vice postulatore don Lise, che come direttore del centro Papa Luciani ha ricevuto un gran numero di lettere e messaggi a testimonianza della ''fama di santità'' di Giovanni Paolo I.

    http://www.korazym.org

  • Archivio Notizie Papa ed Islam
  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO