TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni






    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/03/2005 Via Crucis 2005 al Colosseo. Meditazioni e preghiere II (Jan van Elzen, http://www.korazym.org)

    18/11/2006 Il papa in Turchia. I particolari sui discorsi e la sicurezza (Simona Santi - Barbara Marino, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Il viaggio apostolico del Santo Padre Benedetto XVI in Turchia (dal 28 novembre al 1° dicembre) presenta alcune curiosità. Lo spostamento della visita a Santa Sofia, i numeri della sicurezza, le lingue usate nelle cerimonie ...

    Il viaggio apostolico di Benedetto XVI in Turchia (dal 28 novembre al 1° dicembre) presenta alcune curiosità. La prima: la visita al Museo di Santa Sofia (prima basilica e poi moschea) era inizialmente prevista per venerdì, giornata dedicata alla preghiera per i musulmani. Per questo, la visita al museo è stata anticipata a giovedì 30 novembre, visto che di fronte a Santa Sofia si trova una moschea.

    La seconda curiosità riguarda la lingua in cui il pontefice terrà i discorsi. Saranno in francese, inglese e in italiano: i discorsi alla Presidenza per gli Affari Religiosi, al Patriarcato Ecumenico e al Patriarcato Armeno Apostolico saranno in inglese, mentre per le due messe previste, quella al Santuario di Meryem Ana Evi di Efeso e quella nella Cattedrale dello Spirito Santo di Istanbul (che avrà carattere interrituale), saranno rispettivamente in italiano e in francese. Il discorso al Corpo Diplomatico invece sarà in francese e in inglese, mentre la Dichiarazione congiunta con il Patriarca ecumenico sarà in inglese.

    Per quanto riguarda la sicurezza, già da settimane l'apparato è stato allertato. Oltre 10mila poliziotti controllano già da tempo le zone dove abiterà il papa (ad Ankara nella Nunziatura Apostolica e a Istanbul nella Rappresentanza Pontificia) e che percorrerà, per la bonifica. Benedetto XVI non si muoverà né con l'elicottero né con la papamobile, mentre le strade verranno bloccate per il suo passaggio. L'apparato di sicurezza sarà pari a quello già sperimentato per le visite dei capi di Stato, non da ultimo il presidente americano George Bush. Per il viaggio di andata il papa sarà a bordo di un aereo A321 Alitalia, mentre per i trasferimenti Ankara-Izmir e Izmir-Istanbul, come anche per il viaggio di ritorno, volerà con un aereo B737-800 della Turkisch Airlines.

    In Turchia abitano circa 75 milioni di persone. Di queste il 97,2% sono musulmani, il 2% non religiosi e lo 0,8% "altri", cioè cristiani, tra cui 70mila sono di rito armeno-apostolico, 20mila di rito latino e circa 1.500 di rito greco-ortodosso.

    La visita del papa è sotto i riflettori di tutto il mondo. Al momento della sua elezione al Soglio di Pietro, il maggior quotidiano turco titolò: "È stato eletto un papa nemico dei turchi

    http://www.korazym.org

  • Archivio Notizie Papa ed Islam
  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO