TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 15/08/2007 La solennità dell'Assunzione di Maria. Il Ferragosto di Benedetto XVI (Simona Santi, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    La Messa mattutina nella parrocchia di San Tommaso da Villanova, a Castel Gandolfo, e Angelus dal Palazzo apostolico della residenza estiva. Per il papa, una giornata intensa all'insegna della Madonna.

    Messa nella Parrocchia di San Tommaso da Villanova, a Castel Gandolfo, e Angelus dal Palazzo apostolico della residenza estiva: giornata intensa per Benedetto XVI che, come è consuetudine per la solennità dell'Assunzione di Maria, alle 8 ha incontrto i parrocchiani di Castel Gandolfo nella chiesetta di padre Valdemar Niedziolka, parroco di S. Tommaso. "E' un momento di grande gioia per tutti noi - afferma il parroco, di origini polacche - un momento particolare per la nostra comunità di Castel Gandolfo. Partecipiamo sempre all'Angelus, ma questa è proprio una visita alla nostra comunità".

    LA MESSA. Alla celebrazione hanno partecipato anche monsignor Georg Ratzinger, fratello del papa, il cardinale Tarcisio Bertone, il vescovo di Albano, monsignor Marcello Semeraro, il segretario personale del pontefice, don Georg Gaenswein, rientrato dalle ferie in Germania, oltre al sindaco di Castel Gandolfo, Maurizio Colacchi e all'intera giunta comunale. Nell'omelia tenuta a braccio, il papa ha ricordato che solo "l'amore" vince "l'odio". Commentando il brano dell'Apocalisse di san Giovanni con l'immagine del grande drago rosso, con sette teste e dieci corna, Benedetto XVI chiarisce che il simbolo non è scomparso ma "esiste in modi nuovi e diversi".

    "Esiste - ha scandito - nella forma delle ideologie materialistiche che ci dicono che è assurdo pensare a Dio, che è assurdo osservare i comandamenti di Dio e vale soltanto vivere la vita per sè. Vale solo il consumo - ha aggiunto il pontefice - l'egoismo, il divertimento". In questo senso, "sembra impossibile anche oggi pensare a un Dio che è il vero dominatore dell'uomo", ha aggiunto Benedetto XVI. "Questo dragone - spiega - indica non solo il potere anticristiano ma anche le dittature materialistiche anticristiane di tutti i tempi. Nel secolo scorso abbiamo visto la dittatura del nazismo, quella di Stalin e come il dragone era così forte . Ma anche in questo caso - ha osservato ancora il pontefice - alla fine l'amore è stato più forte dell'odio. Anche oggi questo dragone appare invincibile, e anche Dio appare invincibile, ma alla fine vince l'amore".

    Da qui, il ricordo dell'esempio della Madonna, che "ci invita a dire: 'Coraggio alla fine vince la vita e questa è la vera vita. Abbiate fiducia di vivere così anche contro tutte le potenze del dragone'. Questo è il grande segno dell'amore - ha detto il papa - e della vittoria del bene e dell'amore". Maria rappresenta "la Chiesa peregrinante di tutti i tempi. In tutte le generazioni deve partorire Cristo ogni volta, portare Gesù sofferente con tutta la sua tribolazione nelle diverse situazioni delle Chiese nel mondo e nel tempo. Ma alla fine - ha concluso - soffrendo vince, ed è garanzia della presenza dell'amore di Dio contro tutte le ideologie dell'odio e dell'egoismo. Anche oggi il dragone vuole divorare il Dio fatto bambino, ma non pensate che oggi il Dio è superato, perchè Dio è forte, è la vera forza e l'amore è più forte dell'odio". >Le parole del papa

    L'ANGELUS. Al termine della Messa, dopo aver salutato i fedeli presenti in piazza, il papa si è affacciato dalla finestra del Palazzo Apostolico della cittadina per l'Angelus. "Assunta in cielo, - ha detto - Maria non si è allontanata da noi, ma ci resta ancor più vicina e la sua luce si proietta sulla nostra vita e sulla storia dell’intera umanità". E ancora: "Abbiamo tutti bisogno del suo aiuto e del suo conforto per affrontare le prove e le sfide di ogni giorno; abbiamo bisogno di sentirla madre e sorella nelle concrete situazioni della nostra esistenza. E per poter condividere un giorno anche noi per sempre il suo medesimo destino, imitiamola ora nella docile sequela di Cristo e nel generoso servizio dei fratelli". Dopo la recita della preghiera mariana, Benedetto XVI ha rivolto anche un saluto ai partecipanti al > Pellegrinaggio dei giovani mitteleuropei al Santuario di Mariazell, nell'Alto Stiria, in Austria, in vista dell'850esimo anniversario della fondazione e della visita del pontefice in terra austriaca, dal 7 al 9 settembre. Le parole del papa

  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO