TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 30/01/2010 Caro papà (Fabrizio Artale, http://www.missioneinweb.it)

    Ricerca personalizzata

    Qualche tempo fa, leggendo un giornale, venni a conoscenza di una notizia molto triste: una bambina appena nata era stata abbandonata in un istituto perché era affetta dalla Sindrome di Down ed il padre, pur avendola riconosciuta come figlia, aveva detto alla moglie che la piccola era morta subito dopo il parto.

    Oggi, come in quel giorno, in cui ebbi modo di leggere questo bruttissimo fatto, mi sento profondamente addolorato perché naturalmente non posso far nulla per quella piccola creatura. Utilizzando questo umile strumento di comunicazione, scrivo una lettera indirizzata idealmente a quel papa ed a tutti quei genitori che si trovano nelle stesse difficili condizioni, non per accusarlo o condannarlo per aver fatto una cosa orrenda ma solo per esprimere ciò che gli avrei detto se avessi avuto modo di parlargli prima della sua decisione.

    Caro papa, perché nessuno ti ha informato, perché nessuno ti ha spiegato che la tua bimba è come tutti gli altri bimbi? Perché nessuno ti ha spiegato che cos'è la Sindrome di Down? Tu, forse, dici che non sei un mostro e che l'hai riconosciuta come figlia tua, perché invece, ritieni che la tua bimba lo sia? Perché nessuno ti ha detto che non è una colpa, né una vergogna essere genitore di una bambina Down, anzi, che questa creatura poteva essere per te fonte di orgoglio?

    Perché, caro papa, volevi sentire dire che la tua bambina è "mongoloide", perché pensi che dire "Sindrome di Down" sia un mascheramento della realtà, una menzogna?

    Tu dici che è malata e che ha bisogno di cure e che perciò l'hai lasciata in un istituto. Se avesse avuto un'atra malattia, anche più grave, l'avresti abbandonata? L'hai chiamata Serena, sperando forse, che questo nome le porti bene ma non l'hai portata nella tua casa dove vivono tua moglie e gli altri figli; hai chiesto loro che cosa volevano fare?

    Perché nessuno ti ha detto che questi tuoi figli "normali" potevano amarla più di qualsiasi altra sorella? Dici di sentirti a posto con la coscienza ma non è vero; non sarai mai a posto con la coscienza perché sentirai sempre il rimorso di questa tua scelta, inutilmente dolorosa e sofferta. Ora, però, ti voglio spiegare umilmente e con parole semplici quello che nessuno, a quanto pare, ti ha mai spiegato.

    Una bambina Down, non Mongoloide, è una bimba come tutte le altre: mangia, dorme, desidera che la sua mamma la tenga in braccio, vuole come tutti gli altri fanciulli, tanto amore intorno a sé. Caro papa, una bambina Down sorride, vede, sente, non ha nulla che non funzioni. Una bimba Down pensa, ragiona, gioisce e soffre, come tutti noi. Perché nessuno ti ha detto queste cose? Lo sai, caro papa, che la tua bimba, sicuramente, camminerà intorno ai 18 mesi, parlare a 2 anni, a 3 andare all'asilo, a 6 andare a scuola Elementare e poi alla Media e se vorrà anche al Liceo?

    Lo sai che una bimba Down può cantare, ballare, ridere e scherzare, può andare al teatro, ai concerti ed al cinema? Lo sai che può nuotare, sciare, correre, andare in bicicletta? Lo sai che una bimba Down può amare moltissimo anche più di tante altre "normali"; essere amata più degli altri, da te e da tutti quelli che l'avrebbero conosciuta, solo se tu l'avresti amata e se avresti insegnato agli altri ad amarla?

    No, non lo sapevi, altrimenti non avresti messo in atto quello che hai detto e fatto. Ora lo sai!!! Ora sai che una bimba Down non chiederà mai di essere abbandonata ma ringrazierà ogni giorno di vivere ricambiando con un immenso AMORE tutti coloro che si prenderanno cura di lei, pensa a quanta gioia e felicità hai rinunciato...

    07/02/2010 32a Giornata Nazionale per la vita

    Missione in Web difende la cultura della vita e non propaganda la scienza della morte. Nessuno ha il diritto di manipolare il perfetto meccanismo del naturale sviluppo umano. L’uomo è tale fin dal suo primissimo istante di formazione e dal semplice sviluppo di una cellula.  La Scienza non può sostituire la coscienza e non ci può costringere a ridurci a semplici cavie di laboratorio, con la satanica menzogna di curare delle malattie o di far nascere più bambini.

    Nasceranno più bambini se nel matrimonio ci sarà l’Amore sincero.
    Nasceranno più bambini se non si perde il significato vero dell’unione matrimoniale tra un uomo ed una donna.
    Nasceranno più bambini se ci affideremo al Supremo Volere di Dio.
    La nostra vita é un dono di Dio, Lui l'ha voluta per darci la possibilità di godere di Lui, dei suoi beni, della felicità che ricolma il suo Divino Cuore. L’uomo andrà alla deriva se non sarà in grado di ristabilire l’ordine razionale e supremo di riconoscersi creatura e non creatore…



    http://www.missioneinweb.it

  • Archivio Visione Spirituale
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO