TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 26/06/2015 Parco Bottazzi. Ritorna il Flash Mob per difendere i propri diritti, questa volta per il parco Bottazzi

    Ricerca personalizzata





    Flash mob è un termine coniato nel 2003 per indicare un assembramento improvviso di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, con la finalità comune di mettere in pratica un'azione insolita che viene spiegata sul momento. Ed è quello che è avvenuto stasera fuori al parco Bottazzi quando molti attivisti hanno estratto dei cartelli ed hanno acceso dei lumini, mostrandosi ai passanti ed agli automobilisti per evidenziare ancora una volta i problemi riguardanti il parco Bottazzi improvvisamente chiuso da oltre un mese.





    Tanti gruppi uniti nella battaglia per la riapertura del parco Bottazzi come i tanti gruppi spontanei che più volte hanno provveduto a pulire il parco, gli attivisti delle social Street, gli attivisti del Movimento, gente comune che si è unita alla protesta.







    Sono stati riconosciuti molti attivisti che hanno partecipato alla pulizia del porto del 2011, alla festa del comitato dell' acqua per la vittoria ai referendum, molti attivisti del gruppo INDIGNADOS che hanno portato avanti tante attività fra le quali un grande attacco verde nelle aiuole del piazzale della Repubblica e naturalmente tanti attivisti legati ai vari gruppi spontanei che si interessano del parco Bottazzi..

     Successivamente i vari gruppi presenti hanno espresso le loro impressioni e la conclusione comune è questa: bisogna fare in modo che comune ed ASL si mettano d' accordo con uno scambio di locali in comodato d' uso, anche per un breve periodo, per esempio un anno, pur di provvedere immediatamente alla riapertura del parco.

    Successivamente si studierebbe un accordo per un lungo periodo, ricordando che nel frattempo vi sono già dei gruppi operanti che potrebbero provvedere per esempio alla pulizia del parco.

    La settimana entrante se ne dovrebbe discutere con il sindaco.



    Già il 15/05/2011 alcuni cittadini, appoggiati dal Comitato dell' acqua pubblica, diedero luogo ad un Flash mob per difendere l’acqua pubblica e le fontane cittadine partendo proprio dal parcheggio Bottazzi con un particolare flash mob per l’acqua pubblica, in vista del referendum del 12 e 13 giugno contro la privatizzazione dell’acqua.



    Il 22/05/2011 vi fu un flash mob contro il nucleare, un nuovo appuntamento organizzato attraverso la Rete, per informare i cittadini sui referendum di 12 e 13 giugno, in particolare sul quesito che riguarda le centrali nucleari.

    Al fischio del coordinatore i ragazzi sono svenuti al centro della strada in vari punti della città (via Roma, via Salvator Noto, piazza S.Croce, C.so Vittorio Emanuele, piazza della Repubblica), lo svenimento è durato pochissimi secondi, il giusto tempo per creare curiosità nei passanti e permettere la distribuzione di volantini e lo scambio di informazioni.

  • Info Ambiente
  • Ricerca personalizzata