TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 04/01/2018 Sacchetti per frutta e verdura biodegradabili e compostabili ma a pagamento. Le altre novità per l' ambiente

    Ricerca personalizzata






    Dal 1° gennaio 2018 i sacchetti per  frutta e verdura dei supermercati, nelle pescherie, macellerie e gastronomia,  dovranno essere biodegradabili e compostabili secondo la norma UNI EN 13432 e con un contenuto di materia prima rinnovabile di almeno il 40% (che diventerà del 50% dal 2020 e del 60% dal 2021) ma saranno a pagamento.

    Dal 2019 saranno vietati  in Italia   i cotton fioc non biodegrabili, e dal 2020  anche i  cosmetici contenenti microplastiche. (In Francia,  dal 2020,  si vieteranno anche le stoviglie monouso in plastica.).

    Dal 1 gennaio non saranno, dunque, permessi nemmeno i sacchetti riusabili per il contatto diretto con alimenti, per motivi igienici e  l’iniziativa “Mettila in rete” fallirebbe.





    Non vengono eliminate  le  vaschette di polistirolo utilizzate per vari alimenti.

     La riduzione dei rifiuti è ancora un traguardo lontano: secondo l' Ispra la quota di raccolta differenziata ha raggiunto il 52.5% nel 2016 ma la quantità dei rifiuti pro-capite è aumentata nel 2016 da 486,7 chilogrammi annui a 497 chilogrammi annui

    Ormai è chiaro a tutti: la raccolta differenziata da sola non basta, bisogna assolutamente tendere verso i RIFIUTI ZERO







  • Riduzione dei rifiuti a monte, un elemento base dei Rifiuti Zero in 10 mosse

    Secondo il Worldwatch Institute molti rifiuti sono lavorati in Cina con scarsi controlli mentre si dovrebbero differenziare con la massima cura allo scopo dei riuso, cercando di eliminare gli imballaggi o utilizzando imballaggi riciclabili.

    Bisognerebbe avviare il compostaggio domestico o di quartiere, le stoviglie riusabili, la vendita dei prodotti tuttosfuso, il vuoto a perdere, l' uso dell' acqua del rubinetto, pannolini lavabili, ecc.

    Per ovviare ai sacchetti a pagamento, si potrebbero evitare i supermercati recandosi dai propri venditori di fiducia e facendo sistemre il tutto in delle cassette riciclabili.  

  • Info Ambiente
  • Ricerca personalizzata