TuttoTrading.it


TUTTO
FRANCOBOLLI



Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2017 Divid.2018 Divid.2019 Divid.2020 Divid.2021 Divid.2022 Divid.2023 Divid.2024 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


30/12/2015 Il Book Crossing (Libri in Movimento)


TUTTOFRANCOBOLLI per iniziare o continuare una collezione a prezzo favorevole o per regalare una bella collezioncina ad un giovane


Ricerca personalizzata







Il book crossing consiste nella liberazione di libri che circolano liberamente passando da un lettore ad un altro.

L‘idea esiste dal marzo del 2001 anche se il vero sviluppo è avvenuto successivamente





Il BookCrossing è un‘attività globale a cui possono partecipare tutti e che può prevedere la registrazione e l' assegnazione di un numero distintivo: chi ritrova il libro, può aggiungere un commento in modo che chi lo ha rilasciato sappia che fine ha fatto il libro.

Dopo averlo letto, il libro può essere di nuovo lasciata in libertà su una panchina, su un treno, in un bar ecc.

Il book crossing può essere anche organizzato come una forma di baratto per rimettere in circolazione i libri che non ci servono più, baratto realizzato in ogni luogo: in un ospedale, in un bar, in un' associazione, nella sede di un partito, nelle piazze, ecc., associandolo anche al servizio di prestito dei libri che devono essere poi restituiti







L'iniziativa prende il nome dai due termini, Book e Crossing, che letteralmente possono volere dire "incrociare un libro" o "far viaggiare un libro".

Tutte le variazioni dell'idea iniziale di consegna di un libro sono improntate a tre principi base: la passione per la lettura, la disponibilità alla condivisione della cultura, la libertà di iniziativa.

Nella forma più semplice, valida per lo scambio in zona, esistono spazi dedicati al BookCrossing concessi a questo scopo, che possono essere sale d'attesa ospedaliere, biblioteche, locali pubblici quali bar o negozi che aderiscono in vario modo all'iniziativa, ecc.

In queste zone è possibile lasciare libri o prenderne, aumentando così la probabilità che il ritrovamento di questi ultimi venga interpretato nell'ottica del BookCrossing.

Si possono organizzare anche incontri virtuali e non tra i BookCrossers.

Possono essere previsti anche degli incontri presso i centri già esistenti e possono essere previste anche delle manifestazioni di piazza.

Sull'idea di BookCrossing,è sorta un' altra iniziativa detta RIFIUTI CON AFFETTO: chiunque può liberarsi di un oggetto che non serve mettendolo a disposizione egli altri.

All'idea del BookCrossing è ispirato anche il Postcrossing, un progetto creato dal portoghese Paulo Magalhães per permettere alle persone di ricevere cartoline da tutto il mondo.

La principale differenza con il BookCrossing deriva dal fatto che per ricevere una cartolina è necessario spedirne un'altra a propria volta.

  • Info bookcrossing
  • Ricerca personalizzata