TuttoTrading.it




Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.2020
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • Acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • Urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • Circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • Memoria
  • Grandi
  • Temi
  • Inquinam.
  • M'illumino
  • di meno
  • M5S TDG
  • Ora solare
  • Legale
  • Peso
  • Rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • PoP
  • Raccolta
  • Bottiglie
  • Olio
  • Esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • Rivoluzione
  • verde
  • Salviamo
  • Mare
  • Scuole
  • riciclone
  • Shopping
  • Social
  • Street
  • Solidar.
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • TDG
  • Rifiuti
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • Droga
  • T.raccolta
  • Differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • Vuoto
  • a rendere


  • 10/12/2017 Legge di Bilancio 2018: cambia la tassazione dei dividendi per le persone fisiche

    Ricerca personalizzata






    Per le partecipazioni detenute da persone fisiche, non vi sarà più distinzione tra le partecipazioni qualificate e le non qualificate dal punto di vista fiscale.

    Questo secondo il ddl. Bilancio 2018 che prevede una tassazione sostitutiva del 26% per le plusvalenze da cessione di quote detenute da persone fisiche e della distribuzione di dividendi da parte di società di capitali sempre a favore di persone fisiche, sia per la partecipazione qualificata che non .





    Per i dividendi la disposizione si applicherà subito sui dividendi maturati a partire dal 1 gennaio 2018 mentre per le plusvalenze la disposizione partirà con le plusvalenze realizzate dal 1 gennaio 2019.

    Gli utili spettanti a persone fisiche detentori di partecipazioni qualificate di competenza fino al 31 dicembre 2017 naturalmente si continuerà ad ad applicare la norma attualmente vigente, assoggettando a Irpef il dividendo percepito in misura del 58,14% del suo importo.







    Il nuovo sistema, dunque, eliminerà ogni differenza tra le due categorie di partecipazione.

  • Info Dividendi
  • Ricerca personalizzata