TuttoTrading.it

Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2020 Divid.2021 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


26/01/2021 Alcune società che nel 2021 distribuiranno un buon dividendo


Ricerca personalizzata









Il Covid ha causato anche un blocco della distribuzione dei dividendi che spesso sono stati solo rimandati al 2021 che potrebbe portare ad una distribuzione soddisfacente per gli investitori.

Nel caso del settore bancario, è stata la BCE a imporre alle banche europee di non distribuire dividendi per evitare indebolimenti patrimoniali pericolosi per eventuali speculazioni, in altri casi la sospensione dei dividendi è stata una misura prudenziale oppure è stata dettata da difficoltà finanziarie.

Si pensa per il 2021 ad una buona distribuzione di dividendi soprattutto per il settore bancario, energetico e delle utility.

Intesa Sanpaolo, sempre molto generosa con gli azionisti, per un titolo a 2 euro, potrebbe distribuire una cedola del 7% circa seguita da
Mediobanca con una cedola che potrebbe superare il 6,5% per un prezzo di 7,7 euro del 10 gennaio.
Anche Generali sui 14,60 euro del 10 gennaio potrebbe staccare una cedola del 7%.


Anche A2A su 1,3 euro potrebbe dare un dividendo superiore al 6% mentre
Snam per 4,5 euro potrebbe superare il 5,5% di dividendo.

ATTENZIONE: il rapporto dividendo/prezzo dipende dalla cedola e dal prezzo: se il prezzo dell' azione aumenta, allora lo yeld diminuisce







  • Info Dividendi
  • Ricerca personalizzata