TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 16/01/2018 Il chayote (Sechium edule) è una specie della famiglie delle Cucurbitace. Nella a buccia, poi, si trova una sostanza detta Cajapo, che ha effetti benefici sulla riduzione del colesterolo e della glicemia

    Ricerca personalizzata







    Il chayote (Sechium edule, zucchetta spinosa) è una specie della famiglie delle Cucurbitace.

    Tutte le parti della pianta sono mangiabili: il frutto, le foglie, i germogli, i tuberi. Il frutto ha una polpa verde e soda, dalla consistenza a metà tra patata e cetriolo, ricca d'acqua e piuttosto dolciastra. Ne esiste in commercio una varietà bianca, conosciuta come “pirulero”




    Appartenente alla famiglie delle curcubitacee, il Chayote é un vegetale che si presta alle diete dimagranti poiché ha un ridotto numero di calorie e un'azione diuretica e depurativa da essere considerato un diuretico naturale ma è anche molto ricco di fibre, aminoacidi, vitamina B9, B6, B5, K, C, sali di zinco, acido folico utile per l' allattamento e per il bambino.

    Si possono trovare anche buone quantità di sali minerali, date dalla grande presenza di acqua all'interno della polpa, tra cui spicca lo  zinco.

    Secondo alcuni riduce l' anemia e la possibilità di contrarre tumori ed i calcoli renali.







    In cucina il Chayote può essere utilizzato come se fosse una zucchina, si presta quindi ad essere consumato sia fritto che bollito o stufato.

    L'utilizzo più comune ne prevede la frittura, dopo essere stato tagliato a fette, e infine condito per contrastare il sapore dolce. Può essere un valido contorno anche un saporito aperitivo, per donare al tutto un tocco di freschezza, in sostituzione di altri vegetali  più comuni.

    Se invece preferite non friggere, il Chayote può essere preparato bollito e successivamente condito a piacimento. Se state preparando un primo inseritelo nel sugo durante la cottura, realizzerete un piatto unico e saporito, ottimo per incuriosire e conquistare i vostri commensali.

    Si possono utilizzare anche utilizzare le foglie della pianta come spinaci. I germogli inoltre possono essere sfruttati per ottenere un sapore che ricorda gli asparagi, utilizzando le stesse tecniche che vengono usate per questo alimento molto più noto.

    E' possibile il consumo del chayote crudo in insalate.

  • Info Giardinaggio
  • Ricerca personalizzata