TuttoTrading.it


25/03/2022 Gli Occhi di Claudio Onlus alla conquista di un corridoio umanitario sicuro e istituzionale, senza correre il rischio che ciò che viene spedito diventi merce venduta al mercato nero

Ricerca personalizzata












Gli Occhi di Claudio Onlus alla conquista di un corridoio umanitario sicuro e istituzionale, senza correre il rischio che ciò che viene spedito diventi merce venduta al mercato nero. Una città incredibile, un popolo forte e fiero, ma anche aperto, accogliente e solidale. Non sarà lungo, ma è sicuramente uno dei viaggi della vita. PS: la foto non è di repertorio ma scattata alle 8 del mattino di oggi, 25/03/2022.

Una foto rubata, scattata in fretta e furia dal bus mentre questa mattina presto sono entrata nel centro di Lviv (Leopoli), mostra abbastanza bene quale sia il livello di allerta che ormai è caratteristico della vita in Ucraina.

La vista delle trincee, dei mitra spianati e del carrarmato, che non ho ripreso, turba, ma non mi ha provocato sentimenti di paura, bensì di rabbia.

I motivi del viaggio che ho intrapreso sono molteplici e il più importante è decisamente quello della conquista di un corridoio umanitario sicuro e istituzionale, senza correre il rischio che ciò che viene spedito diventi merce venduta al mercato nero.

La guerra oltre che a distruzione e morte porta con se una forte speculazione. Ormai servono soldi per scappare, per curarsi, eutirox e insulina sono un bene altamente prezioso e altrettanto parecchi beni di prima necessità come calzini e mutande.

Si è reso necessario rischiare per trovare i giusti contatti, che il kharma ha rivelato.

Collaboreremo con un'unione di associazioni di volontariato apolitiche che sono ormai la parte attiva più forte dell'ovest ucraino.

Il ministro alla difesa ha assicurato a questi intrepidi e normalissimi ragazzi anche le giuste scorte necessarie alla sicurezza nei trasporti e sono tra gli unici a riuscire a recapitare ogni genere nelle aree più complesse e dove il conflitto è aspro.

L'unione in questione si chiama Qsar ed è costituita da ragazzi meravigliosi, che hanno deciso di combattere con armi diverse che hanno per proiettili altruismo e solidarietà.

Per assurdo che sembri, in questo momento il volontariato attivo della pace è fondamentale o il paese crollerebbe in pochi giorni.

Con loro noi ci uniamo, muniti di affetto, forza e cuore per far comprendere a tutti che sono le persone a salvare le persone.

Grazie alla collaborazione con Qsar il corridoio è attivo e il carico, non solo relativo alla nostra associazione, ma a chiunque vorrà unirsi senza scopi elettorali o personali, è ben protetto e la nostra Torre passerà alla storia come reale e importante attivista per la pace in quello che potrebbe essere il conflitto più distruttivo che la storia abbia conosciuto fin ora.

Da Leopoli per il momento è tutto, pace e amore a tutti voi







  • Info Guerra
  • Ricerca personalizzata