TuttoTrading.it


26/04/2020 Antonio Ascierto: “Attenzione! E' errata questa sensazione di rompete le righe, perché il virus circola ancora, il numero delle infezioni è ancora alto”

Ricerca personalizzata







L'oncologo Antonio Ascierto dell'Ospedale Pascale di Napoli è in prima linea nella lotta contro il Coronavirus e da settimane sta sperimentando con successo l'uso del Tocilizumab, il farmaco per l'artrite reumatoide, nella cura del Covid19.

Egli si è espresso co un messaggio di cautela ai cittadini della Campania che arriva a pochi giorni della parziale riapertura della Fase 2 che scatterà il 4 maggio.

Si parla ormai della fine dell' emergenza Coronavirus ma non è affatto così.

Anche egli consiglia di non abbassare la guardia in questo momento perchè questo significherebbe vanificare tutti i sacrifici fatti nelle ultime 8 settimane.




La situazione in Campania sta migliorando, lo dicono anche i numeri, ma siamo ancora lontani da zero contagi di due giorni fa. Dobbiamo procedere con prudenza e cauto ottimismo, ci vuole ancora un piccolo sforzo da parte di tutti, non abbassiamo la guardia. Restate a casa, manca poco.

Egli ha rilasciato un videomessaggio:







"Il motivo per cui faccio questo video è perché negli ultimi giorni c’è questa sensazione di rompete le righe che non fa bene, perché il virus circola ancora, il numero delle infezioni è ancora alto.

Se è vero che in Campania siamo stati bravi; abbiamo fatto in modo che non ci fosse un incremento delle infezioni, non dobbiamo abbassare la guardia.

Ho avuto questa sensazione, come se le persone credessero che è tutto finito.

Ho visto troppe persone senza mascherina che non rispettavano il distanziamento sociale. Attenzione!

Quello che dovremmo fare da questo momento in poi è proprio questo: durante le nostre attività quotidiane, cercare di mantenere l’allerta; mascherina, distanziamento sociale, lavarsi le mani e se non necessario, restare a casa.

Abbiamo fatto grandi sacrifici, sono 8 settimane che stiamo a casa, non vanifichiamo tutto con atteggiamenti, non voglio dire irresponsabili, ma che posso vanificare i sacrifici fatti finora.

Non c’è nessun rompete le righe. Stiamo a casa, continuiamo a fare attenzione e andrà tutto bene."

  • Info Malattie
  • Ricerca personalizzata