TuttoTrading.it

Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2020 Divid.2021 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


03/11/2020 Covid Italia. Bollettino epidemiologico dell’Italia. Previsione delle restrizioni


Ricerca personalizzata










Bollettino epidemiologico dell’Italia

Ecco i dati del bollettino diffuso dal Ministero della Salute oggi martedì 3 ottobre 2020:

28.244 nuovi contagi oggi

353 morti da ieri (per un totale di 39.412)

182.287 nuovi tamponi effettuati nelle ultime 24 ore

+223 le persone in terapia intensiva (per un totale di 2.225)

+ 1.274 ricoverati con sintomi (per un totale di 21.114)









394.803 le persone in isolamento domiciliare

6.258 i nuovi guariti nelle ultime 24 ore

302.275 il totale delle persone guarite in Italia

Le regioni più colpite sono la Lombardia con 6.804 nuovi contagi, il Piemonte con 3.169, la Campania con 2.971 e il Veneto con 2.298.

Ieri il premier Giuseppe Conte ha presentato alla Camera i contenuti del nuovo Dpcm con le nuove misure restrittive che non saranno applicate indistintamente sul tutto il territorio ma verranno modulate in base all'indice di criticità  dei territori (casi sintomatici,  casi con ricovero ospedaliero,  percentuale di tamponi positivi, il tempo medio tra data di inizio sintomi e diagnosi e la disponibilità  di posti letto nei reparti di Terapia Intensiva.

Le  nuove restrizioni  dovrebbero avere valore fino al 4 dicembre e oltre alle misure che interessano l'intera nazione, saranno promosse misure ad hoc per tre differenti fasce di Regioni, che saranno interessate da interventi differenti.

Si parla della chiusura nei giorni festivi e pre festivi dei centri commerciali, delle sale gioco e sale bingo, di musei e mostre, della riduzione fino al 50% della capienza dei mezzi pubblici e anche della possibilità  di limitare gli spostamenti da e verso regioni con elevati coefficienti di rischio oltre ai limiti alla circolazione delle persone in fasce serali tarde.

Si parla anche della didattica a distanza per le scuole secondarie.







  • Info Malattie
  • Ricerca personalizzata