TuttoTrading.it

Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2020 Divid.2021 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


13/12/2020 Coronavirus Italia-Campania-Torre del Greco


Ricerca personalizzata










13/12/2020 Coronavirus Italia

Da oggi 13 dicembre Lombardia, Piemonte, Basilicata e Calabria sono diventate zona gialla e l'Abruzzo, unica regione ancora rossa, è tornata arancione.

In Italia non ci sono, dunque,  aree ad alto rischio e la  situazione è in deciso miglioramento su tutto il territorio, ma  bisogna continuare a rispettare le regole sul distanziamento per evitare una terza ondata.









Bosogna prestare  attenzione, soprattutto nei giorni delle festività  natalizie e di fine anno,  per evitare appunto  una terza ondata nelle prossime settimane. 

Si ricorda che le  regioni rosse sono passate prima da 8 a 5, poi soltanto a una, da oggi nessuna.

In queste ultime settimane sono diventate arancione oltre a Lombardia, Piemonte e Calabria, anche Campania, Toscana. Provincia autonoma di Bolzano e Valle d'Aosta





L'Abruzzo è passato da rosso ad arancione, poi da arancione a rosso per decisione del Tar, infine il 13 dicembre torna a essere nuovamente arancione.

Le regioni rosse sono ora 0, le regioni arancioni (e una provincia autonoma) sono 4 e le regioni gialle (e una provincia autonoma) sono 15. Le regioni in zona gialla sono: Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, Puglia, Umbria, Lazio, Liguria, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Sicilia, Lombardia, Piemonte, Basilicata, Calabria, le regioni in zona arancione sono: Campania, Toscana, Provincia autonoma di Bolzano, Valle d'Aosta, Abruzzo.

La situazione potrebbe migliorare ancora e portare l'Italia quasi completamente in zona gialla.

Si ricorda che nelle zone rosse le lezioni sono in presenza fino alla prima media, mentre nelle altre fino alla terza media, ma le Regioni o i comuni possono decidere diversamente.

Nelle regioni rosse e arancioni sono vietati gli spostamenti tra regioni e tra comuni, se non per comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità ed è necessaria l'autocertificazione.

Bar, pasticcerie e ristoranti sono chiusi e sono possibili solo asporto e consegna a domicilio fino alle ore 22. In zona gialla Bar, pasticcerie e ristoranti sono aperti fino alle ore 18.

Coprifuoco per tutti dalle 22 alle 5 con chiusura di cinema e teatri e la sospensione degli spettacoli dal vivo e a una serie di attività sportive.

Distanziamento e mascherina per tutti.

Per le festività natalizie, il dpcm in vigore dal 4 dicembre scorso impone altre restrizioni nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno.

13/12/2020 Coronavirus Campania. Positivi del giorno: 1.219

Oggi il bollettino quotidiano dei contagi da Sars-CoV2 riporta un incremento di 1.219 casi su 17.319 tamponi effettuati in strutture pubbliche e private.

Il numero  delle vittime da Coronavirus aumenta di 35 unità ma  gli ingressi del giorno in terapia intensiva sono pari a  zero.

Sono 1.804 i ricoverati con sintomi in strutture pubbliche e private del sistema ospedaliero regionale, confermandosi  una lenta  flessione dell’incidenza di contagi in regione, preludio probabilmente ad una riclassificazione in zona gialla della Campania.

Cosa che potrebbe avvenire venerdì 18 quando cioè l’Istituto superiore di Sanità e il ministero della Salute forniranno i dati settimanali del monitoraggio della pandemia.









Tra le questioni che ora preoccupano di più c’è il rischio che le riaperture di negozi possano portare a nuovi casi di assembramenti. con possibilità  di aumento dei contagi nel prossimo mese.

Sono stati  messi in campo controlli soprattutto nella fascia serale a Napoli  ed in particolare e nella sua area metropolitana per  evitare casi clamorosi di assembramenti o mancato rispetto delle regole in materia di orari in zona arancione.

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 1.219
di cui:
Asintomatici: 1.127
Sintomatici: 92
Tamponi del giorno: 17.319

Totale positivi: 173.965
Totale tamponi: 1.806.223

Deceduti: 35 (*)
Totale deceduti: 2.310

Guariti: 2.013
Totale guariti: 78.395

* 15 deceduti nelle ultime 48 ore e 20 deceduti in precedenza ma registrati ieri









Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 134
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.804

** Posti letto Covid e Offerta privata

13/12/2020 Coronavirus Torre del Greco

Quindici guarigioni sono state registrate, nella giornata odierna, a Torre del Greco.
Certificati anche 20 nuovi casi di positività al COVID-19, in isolamento domiciliare.
È quanto comunicato dal Centro Operativo Comunale - dopo il consueto aggiornamento serale con i Responsabili sanitari dell’ASL Na3 Sud e con l’Unità di Crisi Regionale.
Continua, così, a mutare il bilancio della duecentosettantunesima giornata consecutiva di attività del C.O.C.:
Totale ospedalizzati: 30;
Totale in isolamento domiciliare: 451;
Totale guariti dal COVID 1766;








Totale decessi: 53;
Totale tamponi giornalieri: 183, i cui esiti saranno comunicati nei prossimi giorni.
Istituito, inoltre, dall' ASL, un ulteriore numero verde al quale è possibile rivolgersi - tutti i giorni - dalle ore 8.00 alle ore 20.00: 800936630.
Il C.O.C. precisa, altresì - ai fini di una più agevole ed immediata comunicazione con i cittadini - che coloro ai quali è stato praticato il tampone e che restano, al momento, in attesa di conoscerne l’esito possono – nel pieno rispetto e tutela della privacy – rivolgersi al numero telefonico 0818830736
reperibile tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.00 alle ore 15.45.
Predisposto anche un secondo numero di linea: 0818497030 reperibile nei medesimi giorni ed orari.
Si segnala - anche - che con nota prot. n. 2882 del 12.11.2020 da parte dell’Unità di Crisi della Regione Campania è stato disposto che per poter effettuare il tampone molecolare, ovvero, per la ricerca di SARS-CoV-2 presso un laboratorio privato è necessaria la prescrizione medica su cosiddetta “ricetta bianca” con l’indicazione dell’effettuazione della prestazione.
Ciò si rende necessario al fine di garantire una maggiore appropriatezza dei percorsi di Sanità Pubblica.







  • Info Malattie
  • Ricerca personalizzata