TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 15/11/2014 Le Supermarpet installate dalla catena distributiva Decò sono disponibile da oggi anche a Torre del Greco

    Ricerca personalizzata




    Bottiglie di plastica vuote al supermercato in cambio di buoni spesa grazie a Decò, Carrefour, Ecopunto

    Riciclare gli imballaggi è una necessità imprescindibile; da un lato c’è il problema economico ed etico della gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata, dall’altra le politiche ambientali hanno posto dei vincoli ai comuni italiani o meglio agli ATO (Ambiti Territoriali Ottimali) al fine di ridurre la quantità di rifiuti non recuperabili.

    Il decreto Legislativo n. 152/2006 e la legge n. 296/2006 hanno posto degli obiettivi, crescenti negli anni, concernenti la percentuale di raccolta differenziata da conseguire in ogni ATO. In pratica la raccolta differenziata doveva raggiungere la quota minima del 35% entro il 2006 e, con incrementi graduali negli anni successivi, arrivare fino al 65% entro il 31 dicembre 2012.



    Nascono in continuazione dei punti di raccolta che scambiano le bottiglie di plastica con buoni sconto e spesso le macchine mangia-bottiglie si trovano nei pressi di supermercati e ipermercati in quanto è necessario fidelizzare il cliente, come nel caso delle Supermarpet installate dalla catena distributiva Decò ed ora disponibile anche a Torre del Greco: il consumatore consegna le bottiglie e, utilizzando una card dedicata, accumula punti che vengono poi trasformati in buoni sconto spendibili nei Maxistore Decò.





    Si tratta di un progetto importante di filiera chiusa della plastica dove il consumatore consegna le bottiglie e, utilizzando una card dedicata, accumula punti che vengono poi trasformati in buoni sconto spendibili nei Maxistore Decò.

    L’iniziativa è resa possibile grazie alla collaborazione di Coripet, il consorzio al quale aderiscono alcuni dei maggiori produttori di acque minerali e soft drink, e riciclatori di plastica.

    Altre esperienze sono quelle di Ecobank i cui contenitori raccolgono bottiglie di plastica vuote e lattine vuote in cambio di bonus da spendere in punti di vendita convenzionati.

    L’ipermercato Carrefour raccoglie i vuoti a perdere con la macchina MrPet, in grado di riconoscere gli imballi con il codice a barre e l’utente attraverso una card.

    Poi vi sono i raccoglitori di bottiglie di plastica creati da Eurven. (Ad Anguillara Sabazia l’installazione di questa macchina rientra nel progetto “Risparmio Differenziato” ed è stata avanzata l’ipotesi di utilizzare i buoni anche per alcuni servizi comunali).

    Ed infine vi è l' esperienza degli Ecopunto o botteghe del baratto, luoghi in cui è possibile scambiare materiali riciclabili con generi di prima necessità, servizio presente solo in Sicilia.

    Certamente altre sperimentazioni stanno nascendo in giro per l’Italia e rappresentano un esempio pratico di green economy.

  • Info Raccolta bottiglie di plastica
  • Ricerca personalizzata