TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 10/03/2015 Colorare di verde Torre del Greco e Colorare di verde il grigio

    Ricerca personalizzata





    L’Amministrazione comunale di Torre del Greco ha reso noto di voler avviare un programma di riqualificazione urbana ed ambientale, basato sulla sensibilizzazione dei cittadini alla cura del verde con iniziative finalizzate a migliorare la quantità e la qualità del verde pubblico su tutto il territorio mediante l’affidamento in gestione a terzi di spazi, aiuole e fioriere.

    Potranno prendersi cura delle aree verdi: imprese, banche, negozi, studi professionali, società, enti,  Il soggetto a cui sarà assegnata l’aiuola potrà rendere visibile la sua “adozione” tramite la collocazione di un cartello informativo riportante lo stemma del Comune, il logo e l’indirizzo del soggetto attuatore che si farà carico della manutenzione, consentendo, in tal modo, di accreditare positivamente il proprio marchio.





    La gestione è a carico dell' utente che dovrà accollarsi tutte le spese. Informazioni presso l' Ufficio Parchi e Giardini del comune: ufficiogiardini@libero.it – Telefono 081 8475452.

    In uno spirito di collaborazione teso alla crescita civile e al miglioramento della qualità della vita, l’Amministrazione auspica il coinvolgimento e la partecipazione all’iniziativa da parte anche delle istituzioni scolastiche. Si invitano, pertanto, le associazioni, le scuole, gli enti privati e le persone fisiche interessate a contattare l’Ufficio Giardini e Parchi, con sede in viale Ungheria (nei pressi del campo sportivo) – tel./fax 081.8819672 – per la stipula relativa all’affidamento di aree verdi, aiuole ed elementi di arredo urbano. Le adozioni saranno pubblicizzate con la collocazione dei loghi (cartelli. Stemmi, nomi, ecc.) negli spazi assegnati.







    PERCHE' COLORARE DI VERDE IL GRIGIO

    COLORARE DI VERDE IL GRIGIO è un' attività realizzata presso l' istituto IPSIA Petriccione a partire dell' anno scolastico 1993/94. Nel 2012 fu portata in piazza Troisi a San Giorgio e successivamente in tante piazze della provincia di Napoli. Da luglio 2013 l' attività viene realizzata anche con il gruppo Attivisti indipendenti di Torre del Greco e con altrio gruppi e associazione sia di Torre del Greco che della provincia di Napoli.

    Il giornale LA NOSTRA REPUBBLICA di San Giovanni a Teduccio, ad aprile del 1996 riportò l' articolo COLORARE DI VERDE IL GRIGIO con la descrizione dettagliata di tutto quello che gli studenti del corso N avevano fatto con il loro insegnante di chimica nel corso del triennio.

  • ARTICOLO LA NOSTRA REPUBBLICA

    A tutti i cittadini viene regalata una piantina nei caratteristici vasetti di yogurt per l' idea del riciclo con la spiegazione dell' iniziativa e delle semplici regole di riproduzione delle piantine che possono poi essere scambiate. Lo scopo è quello di far capire l' importanza del verde e spingere tutti a curare il verde.

    "Colorare di verde il grigio" anche nelle piazze

    Arriva  ovunque  l' interessantissima  iniziativa "Colorare di verde il grigio" che gli attivisti preparano per la piazza, quando  a tutti i passanti sono  distribuite gratuitamente  delle piantine nei caratteristici vasetti di yogurt che richiamano alla mente la regola delle quattro R, sottolineando  l'importanza che riveste il rispetto e la cura per il verde. Un gesto di amore a favore dell'ambiente, poichè il verde è vita.

    Il problema dell'inquinamento atmosferico e dell'aumento della temperatura dovuto ai gas serra, è un  fenomeno  importante perchè permette alla terra di riscaldarsi ma l' aumento di questo effetto sta portando a temperature troppo alte, E da qui l' importanza dell' utilizzo del verde che permette di sfruttare la fotosintesi clorofilliana: grazie alla clorofilla che contengono le parti verdi della vegetazione, le piante sono in grado di trasformare, in presenza di energia luminosa, anidride carbonica e l'acqua in composti organici che costituiscono il tessuto vegetale e liberando nel contempo ossigeno. 

    Tutto il verde è utile ma sono le foreste che rappresentano il vero polmone della terra mentre, invece, le città sono state sottoposte ad una notevole espansione urbanistica con la scarsa attenzione per la qualità della vita: congestione urbana, inquinamento atmosferico ed acustico, paesaggi deturpati e senza vita. 

    Sono allora  necessarie  soprattutto le aree verdi generiche e le alberature stradali come anche i  terreni agricoli. "Colorare di verde il grigio" vuole, allora,  essere un invito alla cura di una semplice piantina  per passare poi agli orti sul balcone ed agli orti urbani, cioè alla trasformazione di tutte le aree abbandonate in aree verdi. Sono tante le zone abbandonate che, gradualmente, potrebbero riprendere a vivere.

    Senza le piante non è possibile la vita sulla terra, ed ecco l' importanza del messaggio che, partito dalle scuole, viene ora ripreso da quegli  attivisti che, ancora una volta, dimostrano  di essere sensibile alle buone pratiche per il rispetto e la cura dell'Ambiente.

    "Colorare di verde il grigio" si puo' considerare una forma di Guerrilla Gardening durante la quale  si regalano  piantine nei vasetti di yogurt per  ricordare la regola delle quattro o sei R  importata dall' America nel 1993:  Ridurre,  Riutilizzare, Riparare, Riciclare per poter Risparmiare energia e Recuperare risorse economiche. Le piantine devono poi essere sistemate ognuna in un vaso, in un giardino, in un' aiuola del parco, ecc. Un modo come un altro per realizzare tanti piccoli attacchi verdi contemporaneamente.

    Si noti che questi attacchi verdi sono molto più efficaci degli attacchi verdi usuali  perchè coinvolgono direttamente le persone che poi trasmettono l' informazione e l' esempio agli amici.
     

    Naturalmente deve essere sempre spiegato  quel gesto per la salvaguardia dell' ambiente. Sarà poi molto più semplice passare agli orti sul balconi, agli orti urbani, all' agricoltura sinergica, ecc.

    RIPRODUZIONE DELLE PIANTE

    Riproduzione delle piantine di fragole 

    Le  piantine di fragola si possono riprodurre invari modi: per semina, per talea, per divisione, per propaggine, per innesto.
    Le piantedi fragole sono colpite raramente da malattie. Esse prediligono luoghi freschi, ombreggiati o semiombreggiati e non temono il freddo normale. In primavera bisogna innaffiare regolarmente mentre in estate si possono ridurrele innaffiature delle piante più grandi. Prediligono un terreno soffice esciolto, fresco e umido, come quello presente nel sottobosco.

    I rizomi di fragola producono numerosissimi stoloni striscianti (che rassomigliano a dei rami lunghi): questi stoloni a contatto con il terreno radicano formando dellenuove piante. Queste piante si possono staccare dalla pianta madre e coltivare come piante singole.Durante l'inverno le piante adulte si possono togliere dal terreno dividendole in più piantine con le radici.

    Riproduzione delle piante grasse

    Le piante grasse si riproducono facilmente per talea: utilizzando i rami laterali o un pezzo di fusto. Queste parti vanno interrate (meglio se dopo averle fatte seccare). Alcune piante si riproducono per talea di foglia che viene tagliata,fatta asciugare ed interrata Si innaffia sempre appena incomincia a formarsi lanuova piantina.

    Le piante molto grandi si possono riprodurre anche per divisione tagliando le piante inmodo da lasciare le radici in tutte le parti. In questo caso è necessarioinnaffiare subito.

    Naturalmente è sempre possibile ottenere altre piantine per semina mentre l' innesto richiede una maggiore esperienza.

    Riproduzionedelle altre piante
    Se si dispone dei semi, la riproduzione puo' essere fatta per semina coprendo i semi con uno stato di terreno pari allo spessore dei semi, comprimendo ed innaffiando

    Le piante erbacee perenni si riproducono per divisione dividendo i cespi oppure utilizzando tuberi, bulbi, rizomi, stoloni

    La riproduzione per talea si esegue utilizzando una porzione di fusto, ramo o foglia

    Le talee erbacee si fanno in primavera utilizzando dei giovani germogli, eliminando molte foglie ed interrandoli

    Per le talee legnose si effettuano in tarda estate utilizzando dei pezzi legnosi che vanno interrati

    Altri metodi sono:  propaggine, margotta,  innesto



  • VIDEO IL VERDE E' VITA - Parrocchia Canale M.

    L' importanza del verde urbano

    Il verde urbano è un elemento dell'ambiente costruito in fondamentale relazione con il paesaggio. Esso esplica tantissime funzioni:

    1) funzione ecologico-ambientale contribuendo in modo sostanziale a mitigare il degrado e l' impatto negativo derivante dalle edificazioni e dalle attività dell’uomo, facendo apparire un ambient più ordinato e più vivibile. D' estate il verde serve a mitigare il clima.

    2) funzione sanitaria: la presenza del verde crea un ambiente che favorisce la vita, sia per la presenza di essenze aromatiche e balsamiche, sia per l’effetto di mitigazione del microclima, ma il verde accompagnato dai fiori crea anche un ambiente più bello.

    3) funzione protettiva: il verde può fornire un importante effetto di protezione in quanto l' apparato radicale esplica una enorme azione protettiva, soprattutto lungo gli argini di fiumi, le scarpate, zone scowscese con pericoli di frana, ecc.

    4) funzione sociale e ricreativa: la presenza soprattutto di parchi, giardini e le tante zone verdi, offrono un servizio alla collettività, rendendo più vivibile una città.

    5) funzione igienica: le aree verdi hanno anche una funzione psicologica ed umorale per le persone che ne fruiscono, contribuendo al benessere psicologico ed all'equilibrio mentale.

    6) funzione culturale e didattica: la presenza del verde può favorire la conoscenza dell’ambiente e del verde per le nuove generazioni che non ne conoscono l' importanza.

    7) funzione estetico-architettonica: la presenza del verde migliora il paesaggio urbano e rende più piacevole la permanenza in città.

    Questa è una classificazione tipologica del verde urbano

    1) Verde di arredo, la parte di verde presente nelle città che deve assolvere le varie funzioni igienico-sanitaria, sociale e ricreativa, protettiva, estetico architettonica, culturale ecc.

    2) Giardini storici, aree verdi di impianto non recente

    3) Parchi urbani, aree verdi più o meno estese, presenti nelle aree urbane o ai loro margini, con funzione ricreativa, igienica, ambientale e culturale. 

    4) Spazi verdi di quartiere, piccole aree verdi presenti in vari punti del quartiere.

    5) Verde stradale e viali alberati, presente nelle strade, nei viali, nelle piazze enei parcheggi.

    6) Aiuole spartitraffico per dividere i due sensi di marcia su statali ed autostrade

    7) Verde funzionale, il verde pubblico realizzato in funzione di determinate e particolari esigenze. 

    8) Verde sportivo, per gli impianti sportivi

    9) Verde scolastico che deve servoe anche ad educare lo studente oltre che ad offrire aria più salubre.

    10) Verde sanitario legato agli ospedali e sale di cura.

     11) Verde cimiteriale per una finzione anche ambientale

    12) Verde residenziale e privato, da costruire come arredo

  • 08/07/2014 L’ economia circolare che utilizza sistemi economici circolari e non lineari
  • Cantiamo tutti IL VERDE E' VITA

  • GRUPPO COLORARE DI VERDE IL GRIGIO

  • Archivio Rivoluzione Verde
  • Ricerca personalizzata