TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 13/08/2015 Il mare malato può provocare gastroenterite, impetigine e bolle

    Ricerca personalizzata





    Aumentano le segnalazioni di bagnanti che hanno avuto a che fare con queste sgradevoli malattie: tante persone raccontano di bimbi colpiti da conati di vomito e mal di pancia dopo aver fatto il bagno in mare e di quanti avessero avuto bisogno di un dermatologo per curare impetigine, bolle o altri tipi di eruzioni cutanee dopo un bagno o contatto con la sabbia.





    In molte zone, soprattutto del Mediterraneo, le agenzie regionali per la tutela dell'ambiente hanno effettuato le normali analisi periodiche nei nostri mari rilevando escherichia coli ed enterococchi presenti in quantità superiore a quella consentita per legge in molti punti della costa.







    Molto drastiche anche le analisi di Goletta Verde di Legambiente che bocciano il nostro mare in molti punti a causa dei depuratori che non funzionano bene.

    Il rischio più diffuso è quello di contrarre una micosi in quanto funghi e batteri preferiscono il calore e l' umidità per cui bisogna sempre asciugarsi i piedi e non camminare sulla battigia senza ciabatte.

    L’impetigine è un’infezione molto diffusa in estate tra i bambini. e bisogna rivolgersi al pediatra se le bollicine non svaniscono entro due giorni.

    Tra le infezioni da spiaggia c’è anche la temuta infezione gastroenterica che si manifesta dopo aver bevuto l’acqua di mare inquinata da coli fecali. Anche se nuotando capita di fare entrare un po’ d’acqua in bocca, per evitare l’infezione è indispensabile non ingerirla.

    Verruche, follicoliti e infiammazioni da contatto sono invece le infezioni da spiaggia tipiche di chi frequenta posti molto affollati.

    Non lasciare i bambini nudi e bagnati, farli stendere su un asciugamano pulito, ricorrendo anche a una doccia rinfrescante.

    13/08/2015 Influenza intestinale (gastroenterite virale) da non confondere con altre forme di diarrea

    L’ “Influenza Intestinale” è un termine di uso comune, con il quale si deve intendere una gastroenterite, che colpisce stomaco ed intestino, di solito causata da infezione da enterovirus. E 'caratterizzata da crampi addominali, diarrea, nausea e vomito. La malattia è di solito lieve e autolimitante, ed il suo trattamento è sintomatico; in alcuni casi però può portare a grave disidratazione ed addirittura al pericolo di vita. Spesso viene anche scambiata con altre patologie che causano diarrea, ritardandone la diagnosi.

    Quando si va al mare, spesso si critica la poca trasparenza dell’acqua o la torbidità della stessa ma da uno studio da poco pubblicato sulla rivista Environmental Science & Technology si legge che, quando si tratta di germi, c’è da temere più la sabbia su cui ci si siede che l’acqua in cui si nuota.

    Lo studio ha evidenziato una maggiore abbondanza di batteri che indicano contaminazione fecale nella sabbia che nell’acqua.  Quando siamo in acqua spesso ingoiamo accidentalmente acqua contaminata con materiali fecali che possono portarci ad avere mal di stomaco o diarrea, ma mentre noi ci dedichiamo a pensare esclusivamente all’inquinamento dell’acqua, i ricercatori hanno osservato che almeno negli ultimi dieci anni sulla sabbia si riscontrano livelli di batteri fecali da 10 a 100 volte maggiori di quelli delle acque del mare e questo dipende dal fatto chr i batteri tendono a scomparire molto più lentamente nella sabbia che nel mare.

    Pertanto è necessario, per valutare la qualità delle spiagge, analizzare la pulizia e l’igiene della sabbia e non solo quella dell’acqua. In ogni caso, il consiglio generale è quello di stendere sempre il telo da mare prima di sedersi, soprattutto i bambini che hanno una pelle più delicata e sensibile.

    Gli agenti virali sono essenzialmente due

    1) Norovirus o Norwalk-like virus (NLV)

    2)Rotavirus

  • Approfondisci su influenza intestinale

    L' impetigine, invece, è un'affezione batterica

  • Impetigine

    10 consigli utili per evitare infezioni al mare e in piscina

  • 10 consigli utili

  • Approfondisci su Gogle

  • Info Salviamo il nostro Mare
  • Ricerca personalizzata