TuttoTrading.it
Nascosto Image Banner 468 x 60



 Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
  • Scambia link
  • Vota Sito
  • Collabora
  • Pagina Pref.
  • Segnala Sito
  • Disclaimer

     Ec. Finanza
  • TuttoBanche
  • BorsaNews
  • BorsaQuote
  • BorsaGrafici
  • T. Economia
  • TraderNews
  • TraderArch.
  • Tradingonline
  • T. Dividendi
  • Gloss. Fin.
  • Glossario
  • ContoArancio

     Mondo Scuola
  • TuttoScuola
  • La Terra
  • Miss. Salute
  • Salute/Ben.
  • Adolescenza
  • Emergenze
  • T. Sondaggi
  • RaccoltaDiff.

     Mondo Internet
  • TuttoWeb
  • T. Download
  • T. Sicurezza
  • Gl.Sicurezza
  • Emigrazione
  • Quotidiani
  • TuttoMotori
  • T.Ricerche
  • T.Shopping
  • Racc.Diff.
  • Prev.meteo

     Mondo e Problemi
  • Mondo/Probl.
  • I Temi
  • Grandi Temi
  • Archivio Temi
  • T.Emergenze
  • T.Racc.Diff.

     Mondo Partenopeo
  • TuttoNapoli
  • TorreGreco
  • TuttoItalia
  • RaccoltaDiff.



    eXTReMe Tracker




    contatore visite
  • 12/12/2016 Mancanza di depuratori e multe UE. Si salvano vari comuni fra cui Torre del Greco

    Ricerca personalizzata






    18 milioni di italiani sono senza depuratore. Nel Molise, nonostante le stime ufficiali parlino di una copertura dell’80%, la situazione è pessima a causa dei cattivi funzionamenti degli impianti (Isernia su tutti) che sfruttano la scappatoia del “troppo pieno” per sversare nei corsi d’acqua reflui non depurati.



    Questo comporta una violazione della normativa UE in merito ed un rimborso ai cittadini.



    Nell’articolo tratto da EcQuo, viene fuori che “l’Italia è stata convocata davanti alla Corte di Giustizia Europea per la violazione della normativa Ue sul trattamento delle acque reflue.”

      Come spiega una nota della Corte di giustizia dell’Unione europea, “il ricorso e’ volto a far dichiarare l’inadempimento dell’Italia rispetto ai suoi obblighi”, ai quali era tenuta “gia’ dal 31 dicembre 2000?. 

    Per il 30% degli italiani, circa 18 milioni di cittadini, non esiste depurazione e la situazione d’inquinamento che Goletta Verde e quella dei Laghi hanno riscontrato anche nel loro ultimo viaggio l’estate scorsa, conferma il quadro della Commissione europea”.

    ”E’ una situazione che va avanti da troppo tempo e servono 30 miliardi di euro nei prossimi 30 anni, per completare la rete di fognatura e depurazione, una grande opera pubblica assolutamente necessaria anche per evitare di spendere inutilmente i soldi dei contribuenti per imperdonabili sanzioni comunitarie”.  

    Nella classifica regionale dei servizi di depurazione maglia nera va alla Sicilia con appena il 53,9% di copertura, mentre tra le piu’ virtuose risultano Molise (84,5%), Piemonte (82,5%), Veneto (78,7%) ed Emilia Romagna (78,7%).

    La città di Torre del Greco, non solo negli ultimi tempi, si è adeguata alle normative in materia di trattamento delle acque reflue urbane per cui il ricorso presentato dalla Presidenza della Repubblica italiana sulle sanzioni inflitte a diversi comuni in materia di rete fognaria e impianti di tratta- mento è stato parzialmente accolto per i comuni di Torre del Greco ma anche per altri comuni come Afragola, Nola, Ariano Irpino, Avellino, Caserta, Mercato San Severino, Aversa, Napoli Nord, Napoli Ovest, Salerno, Montesarchio).

    Anche per Torre del Greco, in via preliminare, la Commissione ha deciso di non mantenere i suoi addebiti per quanto riguarda alcuni agglomerati ed anche Torre del Greco non dovrà pagare sanzioni relativamente a presunte condotte omissive.

  • Info Salviamo il Nostro Mare
  • Ricerca personalizzata