TuttoTrading.it

Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2020 Divid.2021 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO


28/12/2017 Il Sarno è ancora un fiume particolarmente inquinato

Ricerca personalizzata






Video fiume Sarno

A causa degli sversamenti delle fogne, delle concerie e industrie conserviere, non esiste più alcuna forma di vita nel Sarno.

A causa di questi sversamenti, l’acqua non può essere utilizzata perché pericolosa per la salute.





Il fiume è soprannominato “Rio Pomodoro”, perché le sue acque a volte diventano rosse per gli sversamenti dell’industria dei pelati.

Eppure i rifiuti conservieri potrebbero essere trasformati ed utilizzati senza inquinare utilizzando processi di lavorazione poco impattanti con l’ambiente.

Secondo la Grande Onda molti comuni non hanno ancora un sistema fognario e scaricano tutto nel fiume o nei canali collegati ad esso, e spesso ci sono i depuratori ma non i collettori.







La valle degrada verso il mare con una pendenza bassissima per cui il Sarno accumula sedimenti a grande velocità. Per questo motivo sarebbe necessario provvedere alla pulizia del fondo del corso d'acqua e alla rimozione della vegetazione, detta moglia, che si forma lungo gli argini.

La speranza è che i fondi europei vengano utilizzati per bonificare definitivamente il fiume con la costruzione di nuovi depuratori ed opera di prevenzione.

  • Info Salviamo il Nostro Mare
  • Ricerca personalizzata