TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 10/02/2018 Inizia la stagione balneare 2018 con il confronto fra la relazione del M5S e la relazione dell' ultimo tavolo di lavoro in capitaneria

    Ricerca personalizzata






    Anche il M5S ha iniziato a monitorare il mare e le coste anche di Torre del Greco.

    Si riporta la breve relazione di Luigi Gallo e Virginia la Mura dopo l' ispezione del giorno 5 febbraio.





    Di seguito stato riportato il link all' ultimo tavolo di lavoro di Salviamo il Nostro Mare in Capitaneria di Porto. Due documenti, questi, che potranno servire per iniziare il monitoraggio del mare e delle coste a partire dal 2018





    Questi i due link da approfondire:

  • 09/02/2018 Luigi Gallo e Virginia La Mura hanno appena terminato il controllo dei depuratori e scarichi fognari e redatto una breve relazione
    Depuratori non funzionanti, scarichi fognari che sfociano direttamente in mare senza creare un trattamento completo di depurazione ma solo una grigliatura grossolana ed una clorurazione che creano anche problemi all' ecosistema marino, mare sporco di microplastiche e cloro, dannosi anche per l' ecosistema marino...
  • 11/07/2017 Tavolo di confronto presso la capitaneria di Porto di Torre del Greco per discutere di varie tematiche legate al nostro mare soprattutto dei depuratori e della pulizia del mare e delle spiagge
    Presenti tutti i rappresentanti della Capitaneria di Torre del Greco e della Guardia Costiera, compresa la rappresentanza del gruppo MARE SICURO che controlla tutte le segnalazioni ricevute...

    Il nuovo progetto di depurazione prevede che i reflui vengano inviati all'impianto di depurazione di Castellammare di Stabia, mediante una condotta sottomarina parallela alla costa ed necessario capire se questo progetto compatibile con il delicato equilibrio dell'ecosistema marino costiero e se il sistema riesce a resistere alle continue sollecitazioni dovute, su questo versante, alle condizioni meteomarine avverse e all'elevato idrodinamismo costiero, testimoniato dalla erosione del fondale e della costa.

    Non si hanno elementi per capire come saranno gestiti gli scarichi a cielo aperto che sono stati trovati lungo la costa, anche se sar possibile discuterne con la Gori e la Regione nel prossimo incontro organizzato da SALVIAMO IL NOSTRO MARE con la Capitaneria di Porto e la Guardia Costiera.

    La soluzione potrebbe essere quella di rivedere le leggi sulla tutela e la gestione ecosostenibile del mare a Torre del Greco e dei circa 8.300 km di costa di tutta la penisola.

  • Info Salviamo il Nostro Mare
  • Ricerca personalizzata