TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 18/08/2018 Il mare in agosto è sempre peggiore: minore trasparenza, precipitazione della gelatina, formazione di gas di putrefazione, formazione di scie di mucillagini. Il chimico Raffaele Attardi, ex sindaco di Sorrento, spiega brevemente tutti i fenomeni conseguenti all' eutrofizzazione, il fenomeno che sta rovinando il mare

    Ricerca personalizzata






    Riportiamo un commento riguardante la penisola sorrentina ma che si adatta a tutti i mari, compreso quello di Torre del Greco.

    Molti cominciano a preoccuparsi dell'evidente peggioramento della qualità delle acque marine.

    A parte sempre possibili fenomeni dovuti alle fuoruscite dagli sfiori di liquami o trascinamento a mare dai valloni causati dalle piogge, il fenomeno è ormai scontato ed è la conclusione di un ciclo iniziato ad aprile e che finirà a metà settembre , quando si esaurirà il ciclo del fitoplancton e scomparirà la mucillagine.

    Vi riepilogo quello che sotto i vostri occhi è accaduto: aprile fioritura del fitoplancton, formazione di schiume causate dai tensioattivi naturali prodotti dal fitoplancton, raggiungimento del break even point a fine luglio e attenuazione del fenomeno delle schiume.





    Inizio della morte del fitoplancton a inizio agosto e peggioramento della trasparenza dell'acqua, graduale precipitazione sul fondo nel mese di agosto precipitazione della gelatina formata dal fitoplancton, soffocamento di molte specie viventi presenti sul fondo, decomposizione da metá agosto della massa cadaverica con formazione di gas di putrefazione, risalita a galla delle masse decomposte con formazione delle scie di mucillagine.

    A fine mese di settembre l'acqua tornerà limpida.







    Poi il ciclo ricominciarà di nuovo ad aprile. Il mare è come un giardino: ogni giorno tonnellate di liquami vengono scaricati non trattati nel Golfo di Napoli ed il fitoplancton quando inizia la primavera cresce e ad agosto secca. Come l'erba.

    Per frenare questa infestazione bisogna depurare gli scarichi.

    Si noti che:

    Le mucillagini creano anche un filtro sulla superficie del mare alla PAR (radiazione solare fotosinteticamente attiva) per cui si riduce la luce nel mare interrompendo lo scambio di ossigeno tra l' aria e l' acqua favorendo il fenomeno dell' anossia (mancanza di ossigeno).

    La mucillagine che marcisce sottrae ancora ossigeno all' acqua di mare creando difficoltà per la vita marina.

    Le mucillagini possono anche incorporare alghe tossiche come l’ostreopsis ovata (monitorata dall' Arpac) che possono uccidere i pesci e creare problemi di salute all' uomo.

  • Info Salviamo il Nostro Mare
  • Ricerca personalizzata