TuttoTrading.it




Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.2020
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • Acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • Urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • Circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • Memoria
  • Grandi
  • Temi
  • Inquinam.
  • M'illumino
  • di meno
  • M5S TDG
  • Ora solare
  • Legale
  • Peso
  • Rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • PoP
  • Raccolta
  • Bottiglie
  • Olio
  • Esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • Rivoluzione
  • verde
  • Salviamo
  • Mare
  • Scuole
  • riciclone
  • Shopping
  • Social
  • Street
  • Solidar.
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • TDG
  • Rifiuti
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • Droga
  • T.raccolta
  • Differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • Vuoto
  • a rendere




    eXTReMe Tracker


  • 13/02/2020 Progetto Gori per il recupero del litorale torrese. Presentato il progetto per l' impianto di depurazione

    Ricerca personalizzata







    Balneabilità a Torre del Greco. A Torre di Bassano il progetto di Gori.

    Opera decisiva per il recupero del litorale torrese: all’evento è intervenuto anche il governatore Vincenzo De Luca.

    Giovedì 13 febbraio, alle ore 10:30, presso il Complesso Turistico “Torre Bassano” di Torre del Greco, in via Alcide De Gasperi (traversa Bassano n°1), si è tenuta la Conferenza Stampa per l’avvio dei lavori relativi al “collettamento dei reflui di Torre del Greco all’impianto di depurazione di Foce Sarno”.

    E' stato illustrato l’innovativo progetto elaborato da GORI per migliorare la balneabilità per l’intero litorale della Città di Torre del Greco.

    Un’opera considerata decisiva per la balneabilità di Torre del Greco attraverso il collettamento delle acque reflue di Torre del Greco all'impianto di depurazione di Foce Sarno per consentire il definitivo superamento delle problematiche igienico - sanitarie e il recupero della balneabilità per il litorale della Città del corallo, contribuendo al disinquinamento dell'intero Golfo di Napoli.

    Un' opera ingegneristica che vede schierata un' intera filiera istituzionale che, appena completata, darà la piena balneabilità alla città di Torre del Greco.

    Ad introdurre i lavori, la relazione del presidente della Gori, Michele di Natale, seguito dall' Amministratore Delegato della Gori e da l presidente dell' Ente idrico campano Luca Muscolo.

    Le parole del sindaco:Un evento importante quello di questa mattina, che investe un territorio grande ed importante come quello di Torre del Greco e che sigla il raggiungimento di un obiettivo che non può e non deve sfuggire alle dinamiche amministrative, nè ai processi politicidi chi governa questa città. La realizzazione del progetto presentato significa, infatti, un progressivo recupero ed una progressiva riattivazione di tutta una serie di attività e di percorsi legati al turismo ed al soggiotno balneare, con presumibili quanto auspicate ricadute occupazionalisull' intero territorio.

    La nostra amministrazione sarà in prima linea, nelle forme e nei modi che le saranno deputati, per concorrere al raggiungimento di un traguardo, oggi, di civiltà ma, dimani, sicuramente economico, tra i più importanti dell' intera area vesuviano-costiera.






    E' stato dato il via ai lavori di collettamento delle acque reflue di Torre del Greco all'impianto di depurazione di Foce Sarno a Castellammare.

    Si tratta di interventi finanziati per 35 milioni di euro dalla Regione Campania e affidati dalla Gori, soggetto attuatore individuato da palazzo Santa Lucia, alla ditta che si è aggiudicata i lavori, nel tempo di tre anni.

    Questi alcuni interventi:

    Loredana Raia

    "Un'opera che restituisce ai cittadini non solo la balneazione ma che contribuirà a rilanciare un settore strategico per Torre del Greco come il turismo''.

    Per la società Gori sono intervenuti il presidente Michele Di Natale e l'amministratore delegato Giovanni Paolo Marati: ''Si è convenuto per una soluzione progettuale complessa in relazione all'obiettivo e nel pieno rispetto dei vincoli imposti dal territorio, prevedendo avanzate soluzioni ingegneristiche per convogliare i reflui dagli attuali impianti di San Giuseppe alle Paludi e Villa Inglese fino all'esistente collettore in galleria di Torre Annunziata e da questo fino all'impianto di depurazione di Foce Sarno nel comune di Castellammare di Stabia, come previsto dalla pianificazione regionale.

    La dismissione dei due impianti di depurazione comunale rappresentano la soluzione migliore possibile per il minor impatto ambientale. Inoltre il progetto garantirà un minor disagio sulla viabilità cittadina durante l'esecuzione delle opere e la rifrazione dei tempi di realizzazione''.

    E' stato previsto un primo tratto che si sviluppa dall'impianto di depurazione di San Giuseppe alle Paludi e Villa Inglese, che sarà realizzato con due condotte sottomarine parallele alla linea di costa e con due attraversamenti con tecnologia no dig rispetto alla linea ferroviaria Napoli-Salerno. Il secondo tratto, invece, è costituito da un collettore realizzato in parte con tecniche tradizionali e in parte con tecnologie ''microtunneling'', che va dall'impianto di Villa Inglese fino al collettore in galleria di Torre Annunziata, tributario dell'impianto di depurazione comprensoriale di Foce Sarno, già adeguato a ricevere le maggiori portate.

    Il Presidente dell’Ente Idrico Campano, Luca Mascolo: "Un intervento molto atteso dai cittadini di Torre del Greco e di tutti gli altri comuni costieri, ma anche un traguardo frutto di una virtuosa collaborazione istituzionale tra tutte le realtà preposte.

    L’Ente Idrico Campano sta svolgendo il suo ruolo di coordinamento per giungere alla conclusione di interventi avviati da decenni come quelli, ormai di imminente realizzazione, relativi al collettore delle acque reflue di Pompei, e la sostituzione di alcuni tratti del collettore a servizio di Terzigno, Poggiomarino, San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano, Striano, San Valentino Torio e Sarno.

    Il definitivo sblocco di oltre 60 milioni di euro consentirà inoltre il completamento del sistema idrico integrato che grava sul bacino del Sarno, garantendo il corretto funzionamento dell’intero ciclo integrato delle acque”.

    05/04/2019 Salviamo il Nostro Mare presenta il riepilogo degli articoli riguardanti i nuovi deputatori

  • 20/03/2019 De Luca: “In due anni il mare sarà balneabile in tutta la Campania”
    In Campania ci sono 22 spiagge che, secondo il rapporto europeo, non sono ancora balneabili...
  • 02/01/2019 Aggiudicazione per l' affidamento dei lavori per il collettamento dei reflui all' impianto di depurazione di Foce Sarno a: RTI Intercantieri Vittadello S.p.a.-Monano S.p.a.-Viola Costruzioni s.r.l..Verbale-Approvazione-Aggiudicazione
    Comune di Torre del Greco. Collettamento dei reflui all' impianto di depurazione di Foce Sarno...
  • GORI 02/09/2018 Comune di Torre del Greco - Collettamento dei reflui all’impianto di depurazione di Foce Sarno. Int. 7305
    All' interno del documento vi è il link al progetto esecutivo:
  • GORI Progetto esecutivo







  • 02/01/2019 Aggiudicazione per l' affidamento dei lavori per il collettamento dei reflui all' impianto di depurazione di Foce Sarno a: RTI Intercantieri Vittadello S.p.a.-Monano S.p.a.-Viola Costruzioni s.r.l..Verbale-Approvazione-Aggiudicazione
  • 08/08/2018 Depuratori a Torre del Greco: finalmente si parte. Pubblicato il bando di gara per il collettamento dell'impianto fognario al depuratore di Foce Sarno





  • 14/10/2017 Conferma Gori sui depuratori a Torre del Greco









  • 11/07/2017 Finalmente si parla dei nuovi depuratori anche a Torre del Greco

  • Info Salviamo il nostro Mare
  • Ricerca personalizzata