TuttoTrading.it


24/03/2016 A Torre del Greco 13 “comunali” a rischio processo per assenteismo al CED

Ricerca personalizzata




Sono state chiuse le indagini riguardanti l' assenteismo al centro dati ufficio elettorale





 Il pm della Procura di Torre Annunziata, Andreana Ambrosino, ha chiuso l’inchiesta sull' assenteismo al Ced, il centro elaborazione dati dell’ufficio elettorale di via Calastro a Torre del Greco e tutti gli indagati molti dei quali ancora in serivizo al Ced hanno ricevuto l’avviso di chiusura indagini preliminari.







La denuncia per tredici di loro è per truffa aggravata ai danni del Comune e del Ministero dell'Interno.

L' inchiesta partì da una segnalazione anonima in seguito alla quale un blitz dei vigili urbani accertò che i dipendenti timbravano regolarmente il cartellino, assentandosi poi dal posto di lavoro durante le ore di straordinario svolte in occasione delle elezioni comunali 2014 e sarà il ministero a decidere sulle retribuzioni.

A rispondere isolatamente dell’accusa di falso ideologico è il funzionario responsabile del Ced, Antonio Imparato, che dovrà rispondere dell’accusa di falso ideologico per aver attestato, nella determina di liquidazione dello straordinario elettorale, di aver confrontato il lavoro svolto dai suoi dipendenti con i fogli di presenza in servizio dei giorni 7 e 8 giugno 2014, ma le indagini hanno chiarito che quei fogli non furono compilati. I primi atti furono consegnati ai 13 dipendenti a novembre scorso ed il sindaco Ciro Borriello si mostrò dispiaciuto per questo malcostume impegnandosi ad applicare tutti i provvedimenti previsti dalla legge, compreso il licenziamento ma si sta valutando anche di installare tornelli in Comune per evitare il ripetersi di questi fenomeni».

  • Info Torre del Greco
  • Ricerca personalizzata