offerte di primavera
TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 21/02/2015 La raccolta differenziata per ridurre i rifiuti e per risparmiare


    Ricerca personalizzata





    Secondo il sito soldipubblici.gov.it i Comuni, in media, spendono pro capite per lo smaltimento dei rifiuti dieci volte tanto quello che spendono per le scuole.





    Ed è per questo che gli Osservatori per i Rifiuti Zero si stanno orientando tutti verso una raccolta differenziata "porta a porta" con premialità ed applicazione alla lettera dei 10 punti "Rifiuti Zero" perchè questo è l' unico modo che permette di ridurre l' impatto ambientale.







    Importante è, dunque, realizzare una raccolta differenziata eccellente anche con un sistema misto di "porta a porta" e di prossimita ma è evidente che bisogna fare squadra per contenere i costi. Si potrebbe pensare anche di siglare convenzioni con consorzi che si occupano di riciclaggi, per vendere direttamente i rifiuti anche all' asta.

    Rimane il fatto che lo smaltimento dei rifiuti rappresenta una delle voci più onerose del bilancio di ogni amministrazione e anche da qui deriva l' importanza della riduzione dei rifiuti allo scopo di avere dei risparmi per i cittadini.

    La produzione di rifiuti in Italia è cresciuta anno dopo anno, da 1,3 milioni di tonnellate nel 1974, ad oltre 3 milioni di tonnellate di oggi, ad una media di oltre 500 kg di rifiuti per abitante all'anno. 

    E' estremamente importante, allora, produrre meno rifiuti e fare in modo che quelli prodotti siano riciclati o riutilizzati con delle politiche efficaci che intervengono “a monte”, sul sistema produttivo, per ridurre al minimo imballaggi, per rendere i prodotti più durevoli, riutilizzabili, riparabili; per fare in modo che si utilizzino tecnologie e processi di fabbricazione che producano meno scarti di lavorazione, che siano cioè più efficienti nell’uso delle risorse e dell’energia.

    Ma è anche assolutamente necessario che tutti i cittadini collaborino, adottando stili di vita più sostenibili e mettendo in pratica piccole azioni quotidiane. Tra queste il RIUSO di beni di consumo.

    Dal 19 al 25 novembre si svolge la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti* e tutti i comuni possono dare un proprio contributo alla campagna per la diffusione di comportamenti sostenibili con banchetti, volantinaggi, attività nelle scuole, spiegando che ogni azione conta per dire sì al  consumo consapevole e all'uso efficiente delle risorse del pianeta, per dire NO allo spreco dell'usa e getta e dell'imballaggio eccessivo. Lo chiedono i fiumi, gli oceani, la terra e le generazioni che verranno.

    Negli anni 90 fu importata dall' America la "Regola delle 3R" (Ridurre, Riusare, Riciclare) ma ci si accorse ben presto che le R erano 4 (Ridurre, Riparare, Riusare, Riciclare) ma se si considerano anche le voci Risparmiare energia e Risparmiare Risorse, si ottiene la regola delle 6R (Ridurre, Riparare, Riusare, Riciclare per Recuperare energia e per Risparmiare risorse)

  • 22/02/2015 La raccolta differenziata e la regola delle 6R
    La Raccolta Differenziata si definisce come la “Raccolta idonea a raggruppare i rifiuti urbani in frazioni merceologiche omogenee destinate al riutilizzo, al riciclaggio e al recupero di materia prima”secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 Aprile 2006...

    COSA POSSONO FARE I CITTADINI PER RIDURRE LA TARI IN FUTURO? POSSONO INCOMINCIARE A DIFFERENZIARE MEGLIO E RIDURRE I RIFIUTI

  • 21/02/2015 La raccolta differenziata per ridurre i rifiuti e per risparmiare

  • 05/11/2014 La riduzione dei rifiuti

  • Info Torre del Greco Rifiuti
  • Ricerca personalizzata