TuttoTrading.it

Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics
  • 11/12/2017 Prefetto, Nettezza Urbana e Settore Ambiente chiedono la collaborazione dei cittadini sulla raccolta differenziata

    Ricerca personalizzata






    E' arrivato il momento di chiedere la collaborazione di tutti i cittadini per risolvere il problema rifiuti a Torre del Greco o almeno cercare di contenere i disagi fino alle elezioni che, si spera, potrebbero portare al comune dei politici che conoscono la raccolta differenziata.

    Da tutti gli uffici, dal prefetto, dalla dirigenza del settore Ambiente e dal settore Nettezza Urbana, pervengono richieste in tal senso, di una collaborazione fattiva da parte dei cittadini.

    Ed intanto si pensa a come organizzare un' informativa efficace rivolta a tutti i cittadini dopo anni di completo abbandono.





    Nel gruppo SEGNALIAMO qualcuno si lamenta di un invito riportato a nome del prefetto di collaborare alla raccolta dei rifiuti. Si dà addosso al prefetto che non farebbe rispettare il contratto alla ditta Gema, dimenticando che la raccolta a Torre del Greco è semplicemente assurda, soprattutto per una ditta nuova non di Torre del Greco, con dei cittadini che buttano i rifiuti dove capita creando tanti centri di accumulo non previsti. Lo stesso sistema barbaro degli ecopunti e dei centri di prossimità, sta creando tanti centri di raccolta che non si riescono a controllare e dove vengo da fuori Torre a sversare di tutto creando altre complicazione per la raccolta.







    Si scrive che l' appalto deve avere un basso costo visto l' abbandono della raccolta, ed invece, proprio ora, l' appalto è passato in nove mesi da circa 12 milioni a 13,2 milioni, con un aumento della Tari 2018 di 1,2 milioni.

    La colpa non è SOLAMENTE del prefetto o della ditta o dei cittadini ma di tutti insieme e soprattutto di un metodo scellerato di raccolta, partorito da politici incompetenti.

    E dire che agli inizi del 2014 era pronto un piano di raccolta porta a porta che doveva essere approvato in consiglio comunale ed avrebbe risolto tanti problemi.

    Ed invece si va sempre avanti con questo metodo assurdo degli ecopunti e dei centri di prossimità.



    E nessuno parla mai dell' operazio più importante per i rifiuti, la RIDUZIONE DEI RIFIUTI.

    Sempre sul gruppo SEGNALIAMO vi è un altro thread portato avanti da vari iscritti: ognuno si lamenta di qualcuno o di qualcosa e NESSUNO come al solito propone qualcosa ma non ci provano neanche.

    Si parla dei centri di prossimità che si dovevano preparare a partire da oggi e che non sono ancora pronti. Basterebbe aspettare oppure chiedere sempre che si riesca a telefonare.

    Si afferma che i centri di prossimità distano più di 500 metri degli ecopunti, ma quali sono questi centri irregolari?

    Riprendono le lamentele sugli orari che si dovrebbero ancora discutere con i responsabili ma è chiaro che nessuno rispetta gli orari, nè per gli ecopunti, nè per i centri di prossimità. E poi vi sono quelli che buttano i rifiuti dove capita.

    Questo è dovuto anche a motivi di sicurezza: entrare di sera negli ecopunti fa paura con persone che girano fra i cassonetti o addirittura escono dagli stessi dopo una ricerca di rifiuti utili.

    Ogni tanto vi è qualcuno che invoca il porta a porta ma nessuno parla mai dei RIFIUTI ZERO in quanto il porta a porta non basta.

    E' stato chiesto di studiare la possibilità di iniziare un porta a porta sperimentale in qualche zona ma bisogna ricordare che il porta a porta aumenta considerevolmente la spesa di raccolta rifiuti, a meno che non si incomincia a

    1) a differenziare meglio i rifiuti

    2) ad applicare le tante tecniche di riduzione dei rifiuti

    3) applicare, quando possibile, il compostaggio domestico

    4) non lasciano i rifiuti fuori posto

    Tutto questo per poter sopperire all' aumento di spesa per il porta a porta.

    Le uniche proposte costruttive sono quelle protocollate la settimana scorsa che dovrebbero essere discusse giovedì.

  • Info Torre del Greco Rifiuti
  • Ricerca personalizzata