TuttoTrading.it
Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Collezioni







    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 01/03/2019 Caos Tari in Consiglio Comunale. Incongruenze già segnalate con possibilità di un danno economico per gli esercizi commerciali, video del consiglio, informazione sulle dimissioni

    Ricerca personalizzata






    Caos Tari in Consiglio Comunale - Vincenzo Salerno (M5S): “Incongruenze segnalate da 20 giorni, si rischia un danno economico per gli esercizi commerciali”[VIDEO]

    Tari: abbiamo segnalato incongruenze almeno 20 gorni fa, chi ci amministra aveva l'obbligo di approfondire e di non arrivare impreparato in consiglio comunale.

    Di seguito l’intervista realizzata al consigliere del Movimento Cinque Stelle Salerno al termine del Consiglio Comunale.

    Questo è il video di Torrechannel:

  • Video

    Raimondo Marrazzo M5S ha scritto:

    Quando si dice KO al primo round.

    Ieri sera un' ennesima figuraccia dell'amministrazione cittadina detronizzata dalle imbeccate legittime sulla Tari e sul bilancio.

    Avete raggiunto l'apice della disfatta e dell'incapacità.

    Se non andate via ora, non so la dignità che prezzo ha.

    Serata memorabile, serata a 5 stelle.





    Caos in Consiglio Comunale. Si avanzano dubbi di legittimità sulla delibera TARI ed il sindaco Palomba abbandona l’aula

    Criticità formali e sostanziali sulla delibera inerente la TARI: le tariffe sono basate su valori  passati e le stime sono troppo ottimistiche.

    Si era parlato del consiglio del bilancio, con i preventivi sui fondi per la gestione dell’anno corrente e invece si è assistito ad interruzioni continue, accuse reciproche e alla ormai nota “guerra fredda” tra consiglieri e dirigenti, tra Palazzo Baronale e Complesso la Salle, tra politica e gestione.

    All' inizio una discussione sulla tassa dei rifiuti con l' intervento del Consigliere Cinque Stelle Vincenzo Salerno che evidenziava tutte le perplessità per una delibera di Giunta poco chiara e al limite della legittimità.

    Botta e risposta a suon di sospensioni e domande che non hanno mai trovato una risposta precisa ed esaustiva, con i dirigenti comunali, quasi al completo, messi sotto pressione da opposizione e maggioranza, che in coro chiedevano conferma sulla legittimità di ciò che si andava a votare.

    In effetti non vi è stata conferma di legittimità, ma solo rassicurazioni sul fatto che i parametri dell’intero impianto Tari sarebbero stati adeguati entro il termine ultimo 31 Marzo.

    Alle 00:45, si è optato per una sospensione definitiva del Consiglio con il Sindaco Giovanni  Palomba che abbandonava Palazzo Baronale senza rientrare in aula dopo uno scontro con alcuni membri dell’Assise.

    E' evidente che vi è una spaccatura tra gestione e politica, con una mancanza di colloquio tra le due forze in campo.

    Dovevano essere i tecnici e non i politici a chiarire la legittimità della delibera, prima che si procedesse con la votazione con ben cinque interruzioni in una sola sera.

    Resta in piedi la questione TARI, che sarà ripresa nei prossimi giorni.







    (Vincenzo Porzio) Stiamo toccando il fondo. Una città senza una guida, Un Sindaco ostaggio di un branco di cialtroni che non hanno alcuna capacità di amministrare la nostra città.

    Mentre nelle vicine città limitrofe, dopo tanti anni, e chi per la prima volta, hanno organizzato il Carnevale, così da permettere ai tanti bambini di passare qualche ora in spensieratezza, e anche per far si che i soldi spesi per i vestiti non siano serviti solo per la foto ricordo.

    Invece il Carnevale Torrese, è andato in scena ieri sera a Palazzo Baronale, con il sindaco oggetto di scherni da parte della sua stessa maggioranza.

    E menomale che c'è il divieto di vendere uovo e farina, perché altrimenti carissimo amico mio Sindaco Giovanni Palomba, i tuoi alleati ti avrebbero bersagliato con uova e farina.

    E dire che te lo dissi al primo incontro che ti stavi alleando con un branco di cialtroni e incapaci, che vogliono solo il potere, per favorire i loro sporchi interessi personali.

    E COSI' FU CHE LA NOSTRA POVERA CITTÀ' STA AFFONDANDO SEMPRE DI PIÙ ' GIUA' ABBANDUNE A NAVE, E FALL AFFUNNA' STA VRANGAT I SCIEM. PECCHE' NEMMENO A CUCCHIARA DINTE O RAGU' SO CAPACE I GIRA'. FIGURATI CUMME VONN AMMINISTRA' STA' CITTA'.

    Torre del Greco – Niente dimissioni, Palomba resta alla guida della città

    Il sindaco Palomba ci ripensa. Niente dimissioni: resta al suo posto e convoca una riunione di giunta per sabato.
    Le voci circolate nella mattinata non hanno trovato conferme, il sindaco Giovanni Palomba non lascia .

    Dopo una mattinata di chiarimenti e incontri con la maggioranza, il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, ha comunicato ai suoi più stretti collaboratori, l’intenzione di rimanere al suo posto ancora per molto tempo ed ha convocato per domani, sabato 2 marzo, una riunione con la sua giunta.

    Il tutto è partito da un emendamento presentato dai Cinque Stelle sulle nuove tariffe previste per la spazzatura, una tassa sulla quale già da giorni infuriava la polemica e sulla quale l’opposizione non ha voluto retrocedere, ritenendo l’aumento della Tari illegittima e soprattutto penalizzante per categorie come ristoratori e commercianti.

    Intanto la maggioranza ha chiesto l’intervento immediato dei revisori dei conti e quindi la modifica dell’atto nella seduta consiliare di giovedì 28 febbraio.

    Le continue sospensioni avavano indotto il primo cittadino ad abbandonare l' aula.

  • Diretta del Consiglio Comunale

  • Info Torre del Greco Rifiuti
  • Ricerca personalizzata