TuttoTrading.it


15/02/2022 Denunciati e licenziati anche gli operatori ecologici che non fanno il loro dovere a Beinasco come a Torre del Greco


Ricerca personalizzata









15/02/2022 Un assessore pedina i netturbini e svela i fannulloni

L’ assessore di Beinasco (Torino), Daniele Bettolo, decide di controllare mezzi e addetti allo spazzamento, raccogliendo un dossier di video e fotografie spedite direttamente al consorzio Covar con prove evidenti di un servizio effettuato con molta leggerezza sul territorio comunale.

Ilo servizio viene pagato in base ai chilometri delle nostre vie per cui è inaccettabile vedere un addetto girare attorno alle auto parcheggiate, lasciando cumuli di foglie e altra sporcizia a lato strada.

La pulizia viene fatta solo dove è più facile, nessuno toglie foglie e rifiuti dove ci sono le auto o le panchine

15/02/2022 Crisi rifiuti a Torre del Greco: dopo le segnalazioni del delegato all'ambiente, scattano i provvedimenti della ditta Buttol

La guerra dei rifiuti tra amministrazione comunale, operatori ecologici e ditta Buttol provoca l’ennesima emergenza rifiuti all’ombra del Vesuvio e rischia di costare il posto di lavoro a 10 netturbini.

Da una parte, infatti, i lavoratori della Nu hanno avviato i due giorni di sciopero annunciati dalle sigle sindacali di categoria.

Dall’altra, invece, il colosso ambientale incaricato dei servizi di igiene urbana in città avvia le procedure finalizzati a ulteriori licenziamenti per giusta causa.

In mezzo, interi quartieri sprofondati sotto cumuli di spazzatura e trasformati in discarica.

In una nota diffusa dall’azienda ecologica si legge:

Per quanto riguarda i disservizi causati da operatori ecologici e, in particolare,  gli addetti allo spazzamento, sono state avviate le procedure finalizzate a ulteriori licenziamenti per giusta causa.

Infatti sono state riscontrate le segnalazioni pubbliche del consigliere delegato ai rifiuti Luigi Mele in merito a criticità lamentate sul territorio.

Dalle relazioni giornaliere è stata accertata la condotta irregolare di dieci dipendenti, regolarmente pagati in media circa duemila euro al mese".


L' assessore Luigi Mele e l' assessore Cinzia Mirabella avrebbero permesso di scovare altri fannulloni oltre a quelli già licenziati a Natale.

E intanto, con l' inizio del nuovo scopero, la situazione rifiuti sta diventando esplosiva.

Ecco alcune immagini dei rifiuti del giorno 14 prima dell' inizio dello sciopero che si protrarrà dalle ore 00.00 del 15 Febbraio, sino alle ore 00.00 del 17 Febbraio 2022, per le intere quarantotto ore

Saranno garantiti, tuttavia, cosi come da disposizione di servizio – emessa dai preposti uffici comunali - i servizi essenziali, previsti dalla Legge 146/1990, inerenti le: utenze scolastiche, mense pubbliche e private di enti assistenziali, ospedali, case di cura e comunità terapeutiche, ospizi, orfanotrofi, centri di accoglienza e similari.

In ossequio alla stessa disposizione normativa, inoltre, prevista anche la pulizia dei mercati storici, cosiddette “piazzette”, delle aree mercatali di via Circumvallazione, delle aree di sosta attrezzate, e, delle aree del centro storico cittadino.

Disposta anche alla Ditta Buttol, in riferimento alla salvaguardia del territorio cittadino da eventuali criticità igienico-sanitarie che potrebbero determinarsi durante le ore di sciopero dal servizio di raccolta, la costituzione di una task-force che effettui interventi di riassetto dei rifiuti – anche indifferenziati – nelle 48 ore precedenti lo sciopero e nelle 48 ore successive allo stesso, al fine di consentire il rientro nell’ ordinarietà del decoro urbano.







  • Info Torre del Greco Rifiuti
  • Ricerca personalizzata