TuttoTrading.it


23/05/2022 Il Riesame conferma il carcere per i due 14enni di Torre Annunziata accusati di aver ucciso Giovanni Guarino. Lettera della madre di Giovanni. Video di Borrelli

Ricerca personalizzata















Il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta di scarcerazione per i due 15enni accusati di avere ucciso Giovanni Guarino ad aprile a Torre del Greco (Napoli).

Restano in carcere i due quindicenni di Torre Annunziata accusati di avere ammazzato Giovanni Guarino, il diciannovenne di Torre del Greco ucciso con una coltellata al cuore al culmine di una lite per futili motivi avvenuta lo scorso 10 aprile a ridosso di un luna park allestito nel quartiere di Leopardi.

Il Riesame conferma il carcere per i due 14enni di Torre Annunziata accusati di aver ucciso Giovanni Guarino, respingendo l'istanza di scarcerazione presentata dal legale dei giovani Mauro Porcelli.

I due minorenni rimarranno così al carcere minorile di Nisida in attesa di ulteriori sviluppi.

L'avvocato Porcelli ha annunciato che ricorrerà in Cassazione mentre i due minorenni hanno affermato ancora di non aver ucciso Giovanni Guarino.

Nella giornata di ieri intanto vi è stata una fiaccolata per ricordare il 18enne, che avrebbe compiuto 19 anni lo scorso sabato: tanti gli amici e le associazioni che hanno presenziato in piazza Santa Croce a Torre del Greco. 

Oltre ai familiari presente anche il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e il primo cittadino di Torre del Greco Giovanni Palomba.

Al termine del corteo è stata letta la lettera straziante della mamma al figlio che non c’è più mentre “Tutti chiedevano a gran voce giustizia e pene severe per chi ha levato la vita a un ragazzo nel fiore della gioventù vittima della violenza criminale dilagante” secondo le dichiarazioni dello stesso Borrelli.

Questo il suo video:

VIDEO DI BORRELLI

  • Info Violenza
  • Ricerca personalizzata