TuttoTrading.it
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.2020
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Shopping
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 02/02/2010 NEWS della settimana (Business Unit Corporate Finance)

  • Dividendi 2020
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    I mercati azionari a livello globale hanno chiuso la scorsa settimana ai minimi del mese, a causa delle preoccupazioni relative al rischio sovrano e alla solidità della ripresa globale che hanno influenzato il sentiment degli investitori.

    -        La Federal Reserve sta mantenendo inalterati i tassi di interesse allo 0,25%

    -        Secondo il Governatore della Banca di Inghilterra, Mervyn King, e il suo deputy Paul Tucker, le banche hanno bisogno di aumentare capitali e liquidità, vi è la possibilità di un ridimensionamento delle dimensioni delle banche stesse. Il Fondo Monetario Internazionale ha comunicato che gli istituti di credito avranno la necessità di raccogliere miliardi per poter sostenere i propri bilanci ed evitare una seconda crisi bancaria.

    -        I dati sul PIL inglese, annunciati martedì scorso, riguardanti il Prodotto Interno Lordo inglese, hanno mostrato che l’aumento nel settore dei servizi – che corrisponde a circa il 70% della produzione UK – è pari solo allo 0,1%. Allo stesso modo la produzione industriale è cresciuta dello 0,1%, al di sotto delle stime dello 0,4%. Questo suggerisce che qualsiasi restrizione nella politica monetaria sembra essere ancora lontano.  


    VIEWS

    -        La reazione dei mercati all’aumento dei coefficienti di riserva delle banche cinesi mostra quanto questi siano sensibili riguardo alle exit strategies, mentre l’economia globale resta fragile. Tuttavia la Cina mantiene un target elevato per i prestiti nel 2010: quindi, anche se le autorità desiderano prevenire potenziali pressioni inflazionistiche, aspetteranno probabilmente la risposta del mercato dei prestiti a questo primo cambio di policy, prima di attuare ulteriori provvedimenti.  

    -        Il persistere di un basso livello di ottimismo nella piccola impresa rappresenta un fattore di preoccupazione, dal momento che questo settore ha creato molti nuovi posti di lavoro negli scorsi 15 anni. Tuttavia, il rapporto ADP sul mercato del lavoro nei differenti settori ha mostrato che l’attività delle piccole imprese ha rallentato la perdita dei posti di lavoro, in linea con il resto dell’economia. E’ quindi probabile che rimanga inalterato il trend in miglioramento della disoccupazione.

    -        I dati abbastanza deludenti provenienti dagli Stati Uniti e la variazioni dei dati sull’inflazione, non faranno probabilmente mutare il focus della Federal Reserve sul mercato del lavoro e su ulteriori segnali di ripresa economica, prima di decidere quando implementare una exit strategy.


    QUESTA SETTIMANA

    -        Questa settimana verranno annunciati i dati economici su produzione e occupazione. Negli Stati Uniti saranno divulgati venerdì i dati di gennaio relativi all’occupazione del settore non agricolo, per i quali si attende un miglioramento. Inoltre sono in programma diversi incontri delle banche centrali riguardo i tassi di interesse, incluso quello della Banca di Inghilterra. E’ probabile che solo la Reserve Bank of Australia innalzi i tassi.

  • 01/02/2010 Henderson Global Investitors della settimana
    ...

    Ilaria Pesenti
    Business Unit Corporate Finance
    a:
    Viale Vittorio Veneto, 22, 20124 Milano Italy
    o:
    +39 0277336289 | f: +39 0277336360
    e:
    ilaria.pesenti@mslworldwide.com
    w:
     

  • Archivio TraderNews
  • Ricerca personalizzata