TuttoTrading.it
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 15/02/2010 News sui mercati finanziari - Markets rattled by growing magnitude of fiscal challeng

  • Dividendi 2019
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    NEWS

    -        La fiducia è rimasta debole nel corso della scorsa settimana, dal momento che gli investitori erano in attesa di notizie circa un piano specifico e coordinato dell’Eurozona per gestire i problemi fiscali della Grecia. Dall’incontro dei vertici europei tenutosi giovedì è emerso un impegno a offrire supporto alla Grecia, ma gli investitori sono rimasti delusi dalla mancanza di un piano di salvataggio più specifico.

    -        Il Governatore della Banca di Inghilterra Mervyn King ha presentato uno studio che ha rivisto al ribasso le stime su crescita e inflazione nel medio termine, rispetto allo scorso report di novembre. Questo, unito anche ai segnali di una debole ripresa in UK, ha dato l’impressione che la BoE per il momento non abbia intenzione di aumentare i tassi di interesse, nonostante la scorsa settimana abbia dato un freno al suo programma di politica espansiva.

    -        Ben Bernanke ha spiegato le prospettive della Federal Reserve, al fine di motivare il supporto straordinario dato al sistema finanziario degli Stati Uniti. Il Presidente della Fed non ha però confermato le tempistiche del cambio di policy.

    -        La Cina ha aumentato di un punto percentuale i requisiti di riserva delle banche, per la seconda volta in un mese. Un provvedimento di questo genere rivela che le autorità cinesi sono indirizzate verso un’ulteriore stretta monetaria, per evitare un surriscaldamento dell’economia.


    VIEWS

    -        I bassi tassi di interesse, la spesa pubblica, il calo dell’inflazione e il mercato del lavoro in via di stabilizzazione dovrebbero permettere alla crescita di continuare fino a metà 2010.

    -        Lo stabilizzarsi della ripresa economica, l’inflazione in crescita, i tassi di interesse in via di normalizzazione, nonché le massicce emissioni, porteranno ad un aumento dei rendimenti dei bond governativi nel 2010.

    -        Il dollaro dovrebbe continuare ad apprezzarsi, come conseguenza della maggiore solidità dei dati USA nel corso della prima metà del 2010; tuttavia, la strada verso una minore resistenza del dollaro rimane difficile, almeno nel lungo termine.

    -        Nonostante la valutazione interessante, la sterlina dovrà lottare contro la maggior parte delle valute G10 e quelle dei mercati emergenti, finché non ci sarà maggiore chiarezza circa la posizione del Governo inglese in termini di politica fiscale.

    -        Crediamo che i mercati azionari continueranno il loro rally nel corso della prima metà del 2010, sulla scia della crescita degli utili e dei dati positivi provenienti sia dal settore industriale sia dai consumi delle famiglie.


    QUESTA SETTIMANA

    -        L’attenzione in ambito economico in Gran Bretagna si focalizzerà sui dati relativi all’inflazione mensile. Ci si aspetta che CPI (Consumer Price Index) inglese raggiunga il 3,5% in gennaio, superiore al 2,9% di dicembre. Il Governatore della Banca di Inghilterra sarà quindi tenuto a scrivere al Cancelliere per spiegare l’aumento dell’inflazione.

    -        Il focus di questa settimana sarà sulla natura del supporto fiscale per le aree periferiche dell’Europa. Dopo l’incontro di ieri dei 16 ministri delle finanze della zona Euro, oggi è previsto l’incontro dei 27 ministri delle finanze dell’Unione Europea.

    -        In Gran Bretagna, la pubblicazione dei dati di bilancio delle società quotate raggiungerà il picco questa settimana. Iniziando oggi con Intercontinental, l’attenzione si sposterà a Rexam, Landbrokes, Kingfinsher e Rentokil nel corso della settimana.

  • 16/02/2010 News sui mercati finanziari - Markets rattled by growing magnitude of fiscal challeng

    Ilaria Pesenti
    Business Unit Corporate Finance
    a:
    Viale Vittorio Veneto, 22, 20124 Milano Italy
    o:
    +39 0277336289 | f: +39 0277336360
    e:
    ilaria.pesenti@mslworldwide.com
    w:
    mslitalia.com
     

  • Archivio TraderNews
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->