TuttoTrading.it
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 09/05/2011  Decisioni di politica monetaria per i tassi a maggio. Bce: forse entro giugno un nuovo aumento dei tassi ma lo Stato offre una via di uscita per i mutui

  • Dividendi 2019
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    La Banca centrale europea (Bce), nell'ultima riunione di politica monetaria, ha lasciato i tassi di interesse fermi all'1,25%, come ampiamente previsto dagli analisti ma il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, ha sottolineato che le pressioni inflazionistiche sono in rialzo per effetto dei prezzi dell'energia, in particolare il petrolio, e degli aumenti delle imposte indirette e delle tariffe amministrate.

    Nell'Eurozona l'inflazione ha raggiunto nel mese di aprile il 2,8%, il livello massimo degli ultimi due anni e mezzo e questo spiega l' aumento dei tassi dall'1% (minimo storico dalla creazione dell'euro) all'1,25%.

    Si stanno rallentando le attese di nuovi rialzi dei tassi a breve anche se i mercati puntano su un aumento di 50 punti base entro fine 2011.

    E qui intervengono i consumatori che stanno pagando un mutuo e che si trovano di fronte alla possibilità di un aumento delle rate.

    Ed ecco intervenire lo stato che offre offre una via di uscita: la rinegoziazione del prestito a rata variabile per le famiglie meno abbienti, previsto dal decreto per lo sviluppo disposizioni per agevolare le famiglie che rischiano di essere colpite dal caro vita e che prevede che le famiglie che stanno rimborsando un mutuo a tasso variabile potranno rinegoziare le condizioni con la propria banca passando a tasso fisso ma solo se presenteranno un Isee non superiore a 30mila euro e che abbiano stipulato un mutuo non superiore ai 150mila euro e per il quale non abbiano finora avuto ritardi nei pagamenti, con rinegoziazione da effettuare fino al 31 dicembre 2012.

    05/05/2011 Decisioni di politica monetaria per i tassi a maggio (http://www.ecb.europa.eu)

    Nella riunione odierna, tenutasi a Helsinki, il Consiglio direttivo della BCE ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente all’1,25%, al 2,00% e allo 0,50%. Il Presidente della BCE illustrerà i motivi di tali decisioni nella conferenza stampa che avrà luogo questo pomeriggio alle ore 14.30 (ora dell’Europa centrale). Banca centrale europea Direzione Comunicazione Divisione Stampa e informazione Kaiserstrasse 29, D-60311 Frankfurt am Main Tel. +49 69 1344 7455, Fax +49 69 1344 7404 Internet: http://www.ecb.europa.eu La riproduzione è consentita purché venga citata la fonte.

    20/05/2011 Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

    Situazione economica, monetaria e finanziaria
    Valutazione del programma di risanamento economico e finanziario del Portogallo

    Il 5 maggio il Consiglio direttivo ha valutato positivamente il programma di risanamento economico e finanziario varato lo stesso giorno dal governo portoghese. Un comunicato stampa in merito è stato pubblicato nella medesima data nel sito Internet della BCE.

    Operazioni di mercato
    Schemi di segnalazione sui singoli prestiti per ulteriori categorie di attività cartolarizzate

    In linea con la decisione del Consiglio direttivo del dicembre 2010 (cfr. l’edizione dello scorso dicembre del presente documento) di introdurre gradualmente requisiti informativi sui singoli prestiti per varie classi di attività cartolarizzate nel quadro del sistema di garanzie dell’Eurosistema, il 29 aprile il Consiglio direttivo ha approvato gli schemi di segnalazione per i mutui commerciali cartolarizzati e per i prestiti a piccole e medie imprese cartolarizzati. Tali schemi nonché il comunicato stampa afferente, come pure lo schema per i mutui residenziali cartolarizzati pubblicato in precedenza, sono disponibili nel sito Internet della BCE.

    Operazioni d’asta e periodi di mantenimento delle riserve per il 2012 e il 2013

    Il 18 maggio il Consiglio direttivo ha preso nota del calendario indicativo delle operazioni d’asta regolari dell’Eurosistema e di quello dei periodi di mantenimento delle riserve per il 2012 e il 2013. Informazioni più dettagliate sono reperibili in due comunicati stampa diffusi oggi sul sito Internet della BCE nelle lingue ufficiali dell’Unione europea (UE).

    Sistemi di pagamento e infrastrutture di mercato
    Target Annual Report 2010

    Il 12 maggio il Consiglio direttivo ha preso atto del rapporto annuale su Target per il 2010. Come si evince dal documento, Target2 continua a svolgere un ruolo fondamentale al fine di promuovere un mercato monetario integrato nell’area dell’euro, che rappresenta uno dei presupposti per un’efficace conduzione della politica monetaria unica e contribuisce all’integrazione dei mercati finanziari in euro. Il rapporto, unitamente a un comunicato stampa in merito, è stato pubblicato il 19 maggio nel sito Internet della BCE.

    Consesso europeo sulla sicurezza dei pagamenti al dettaglio

    Il 19 maggio il Consiglio direttivo ha approvato il mandato del consesso europeo sulla sicurezza dei pagamenti al dettaglio (SecuRe Pay). Tale consesso, che nasce quale iniziativa di cooperazione volontaria, è finalizzato alla condivisione delle conoscenze e a una maggiore intesa comune, in particolare tra soggetti preposti alla sorveglianza e alla vigilanza dei fornitori di servizi di pagamento, su tematiche relative alla sicurezza nel comparto al dettaglio. Un mercato dei pagamenti integrato necessita di questa collaborazione tra le autorità coinvolte al fine di (1) favorire la parità concorrenziale tra fornitori di servizi di pagamento, (2) evitare per quanto possibile l’arbitraggio normativo e (3) promuovere lo scambio di informazioni tra dette autorità.

    Riesame del quadro di riferimento per le politiche di sorveglianza dell’Eurosistema

    Il 19 maggio il Consiglio direttivo ha autorizzato la pubblicazione della versione aggiornata del quadro di riferimento per le politiche di sorveglianza dell’Eurosistema, che fornisce una visione d’insieme dell’apparato di metodi e strumenti attualmente utilizzato da quest’ultimo per la sorveglianza sui sistemi di pagamento. Il quadro di riferimento è stato modificato anche per segnalare espressamente l’interesse dell’Eurosistema al buon funzionamento dei sistemi di registrazione dei contratti su strumenti finanziari ( trade repository) e alla sorveglianza di Target2-Securities. Il quadro di riferimeno sarà pubblicato a breve nel sito Internet della BCE.

    Stabilità e vigilanza nel settore finanziario
    Financial Stability Review (giugno 2011)

    Il 19 maggio il Consiglio direttivo ha autorizzato la pubblicazione dell’edizione di giugno 2011 del suddetto rapporto sulla stabilità finanziaria. Il documento presenta una valutazione completa della capacità del sistema finanziario dell’area dell’euro di assorbire perturbazioni e prende in esame le principali fonti di rischio e vulnerabilità che potrebbero comprometterne la stabilità. Il rapporto sarà reso disponibile nel sito Internet della BCE.

    Pareri su proposte di disposizioni legislative
    Parere della BCE relativo al rafforzamento della governance della Nederlandsche Bank e dell’autorità di vigilanza dei mercati finanziari

    Il 18 aprile il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, formulato su richiesta del ministro delle finanze olandese (CON/2011/37).

    Parere della BCE sulle misure di ripresa e di risoluzione degli enti creditizi in Irlanda

    Il 26 aprile il Consiglio direttivo ha adottato il parere in oggetto, richiesto dal ministro delle finanze irlandese (CON/2011/39).

    Parere della BCE in merito alle modifiche alle norme concernenti il registro delle attività finanziarie in Slovenia

    Il 27 aprile il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, elaborato su richiesta del ministero delle finanze sloveno (CON/2011/40).

    Parere della BCE in merito alle modifiche alla normativa relativa al carattere definitivo del regolamento e ai contratti di garanzia finanziaria in Belgio

    Il 29 aprile il Consiglio direttivo ha adottato il summenzionato parere, richiesto dal ministero delle finanze belga (CON/2011/41).

    Parere della BCE in merito alla proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica le Direttive 2003/71/CE e 2009/138/CE per quanto riguarda i poteri dell’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali e dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati

    Il 4 maggio il Consiglio direttivo ha adottato il suddetto parere, formulato su richiesta del Consiglio dell’UE (CON/2011/42).

    Parere della BCE in merito a diverse modifiche allo Statuto della Bank Ċentrali ta’ Malta / Central Bank of Malta

    Il 18 maggio il Consiglio direttivo ha adottato questo parere, richiesto dalla Bank Ċentrali ta’ Malta / Central Bank of Malta (CON/2011/43).

    Parere della BCE in merito alla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Sistema europeo dei conti nazionali e regionali nell’Unione europea

    Il 19 maggio il Consiglio direttivo ha adottato tale parere, elaborato su richiesta del Consiglio dell’UE (CON/2011/44). L’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’UE e nel sito Internet della BCE.

    Statistiche
    Riservatezza delle informazioni statistiche raccolte

    Il 28 aprile il Consiglio direttivo ha approvato le raccomandazioni del rapporto relativo alle misure adottate per salvaguardare la riservatezza delle informazioni statistiche di cui al Regolamento (CE) n. 2533/98 del Consiglio, del 23 novembre 1998, sulla raccolta di informazioni statistiche da parte della Banca centrale europea. La sintesi del rapporto è disponibile sul sito Internet della BCE.

    Governance interna
    Accesso del pubblico ai documenti della BCE

    Il 9 maggio il Consiglio direttivo ha adottato una modifica di natura tecnica alla Decisione BCE/2004/3 relativa all’accesso del pubblico ai documenti della Banca centrale europea (BCE/2011/6). L’atto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’UE e nel sito Internet della BCE.

    Banca centrale europea
    Direzione Comunicazione
    Divisione Stampa e informazione
    Kaiserstrasse 29, D-60311 Frankfurt am Main
    Tel. +49 69 1344 7455, Fax +49 69 1344 7404
    Internet: http://www.ecb.europa.eu
    La riproduzione è consentita purché venga citata la fonte.

  • Archivio BCE
  • Archivio TraderNews
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->