TuttoTrading.it



SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 28/09/2009 I prezzi diminuiscono: crisi o normalizzazione?

  • Dividendi 2020
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    (ANSA) - ROMA, 28 SET - Cresce ancora a settembre la fiducia dei consumatori italiani. L’indice, calcolato dall’Isae, si porta a 113,6 da 111,8. Segni di recupero vengono soprattutto dalle indicazioni sul quadro economico generale del Paese che, dopo il lieve arretramento registrato lo scorso mese, salgono da 87,1 a 89,6. Crescono anche l’indice relativo alla situazione personale degli intervistati, l’indicatore relativo al quadro corrente e quello riferito alle aspettative per i prossimi 12 mesi.

    Cresce la fiducia dei consumatori proporzionalmente alla riduzione dei prezzi al consumo. Quello che sta succedendo e che spesso impropriamente viene chiamate crisi, non è altro che un riassetto degli squilibri economici dell’ultimo decennio, primo fra tutti il passaggio all’euro. La formazione della moneta unica è stato un grande vantaggio per il nostro Paese, ma l’ingiustificato raddoppio dei prezzi ha creato uno squilibrio enorme fra la capacità della domanda e la quantità dell’offerta. La riduzione dei prezzi dovrà continuare fino a quando il sistema economico avrà raggiunto nuovamente un suo equilibrio.

    Tutta questa situazione, che si è protratta per diversi anni, ha portato ad un progressivo cambiamento della condizione economica di ciascuno, perché, nel tentativo di mantenere un tenore di vita simile agli anni passati, si è attinto pesantemente al credito e questo è diventato un forte peso economico da sopportare per le famiglie. Ora mentre i prezzi scendono il tenore di vita si sta anche quello adattando alla situazione ed è per questo che la percezione da parte delle famiglie è di ripresa, ma, di fatto, si tratta di una normalizzazione della situazione.

    http://www.tradingreale.it
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • TradingAttualità
  • Ricerca personalizzata