TuttoTrading.it


10/01/2022 Dividendi, piazza Affari pronta a scattare nel 2022 secondo il Sole24Ore. La crescita dei dividendi: l’opportunità dei prossimi tre anni: FinecoBank, Enel, Stellantis, Campari, Interpump, Monclear


Ricerca personalizzata











Uno dei temi trainanti del settore azionario sarà la più grande opportunità da cogliere sui mercati finanziari nei prossimi tre anni. essendo tornati su livelli pre pandemia, ma per alcuni settori si prevedono flussi di dividendi che raggiungeranno già nel 2022 livelli mai visti prima, come per esempio per il settore lusso e moda.

Da evidenziare Moncler come titolo su cui investire: i prezzi sono vicino ai massimi storici, ma vi sarebbe ancora un enormi margine di crescita:.

Il settore dell’energia è in fermento e la richiesta di energia elettrica sta aumentando mese dopo mese per cui è da privilegiare Enel grazie alla rapida crescita nella vendita di auto elettriche.

Altra azienda italiana in evidenza è Interpump Group i cui investimenti in crescita organica e per linee esterne fatti negli ultimi anni stanno dando i loro frutti con possibilità di triplicazione dei dividendi nei prossimi cinque anni.

Anche Campari si prevede un raddoppio dei dati di bilancio entro il 2030 con positivi riflessi anche in termini di dividend payout.

Vi è poi Stellantis che potrebbe sfruttare con successo le sinergie derivanti dalla fusione nel medio periodo.

E ancora FinecoBank. FinecoBank  è la raccomandazione di mercato di questa settimana. 

La FinecoBank SpA è una banca multicanale italiana che opera principalmente nel banking, nel credito, nella consulenza e intermediazione di investimento e trading. 

La sua sede principale si trova a Milano e dispone di una rete di consulenti finanziari tra le maggiori sul territorio nazionale. 

Attualmente, Fineco conta circa 1,4 milioni di clienti e oltre 2 mld di euro di raccolta netta. Inoltre, con la sua piattaforma trading, Fineco è leader in Italia con una quota di mercato pari al 27%, con oltre 460mila utenti.

I ricavi di FinecoBank sono cresciuti del 12,86% nell'anno 2020 rispetto all'anno 2019 a 1,09 miliardi. L'utile netto è cresciuto del 12,21% a 323,57 milioni.

Nel 2021 la crescita dovrebbe essere del 6-7% (manca la pubblicazione dell'ultimo trimestre del 2021) con un utile netto in aumento di oltre il 10%.

Questa società non solo è molto solida e con ottimi margini di guadagno (margine di profitto netto superiore al 40%) ma è anche in continua e costante crescita.





  • Dividendi 2022
  • Ricerca personalizzata