TuttoTrading.it

22/02/2008 La tassazione aumenta e la crescita economica va giù (http://www.tradingreale.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Proprio nel giorno in cui apprendiamo dai giornali, che, per l’ennesima volta i nostri politici ci hanno propinato menzogne su una pseudoripresa economica e ci accorgiamo che la crescita economica del nostro paese è diventata la più bassa in europa, notiamo alcune considerazioni, del professore Andrea Moro (professore universitario in Tennessee), che, attraverso alcune considerazioni basate sulle esigenze dell’economia familiare, fa vedere come la pressione fiscale sui nuclei familiari sia passata, negli ultimi due anni, dal 14% al 24%
Allora la considerazione ci viene spontanea: ma come si può pensare di combattere l’inflazione se continuamente aumentano i prelievi nelle tasche degli italiani? Non è abbastanza singolare che si continui a parlare di piccoli aggiustamenti fiscali come quelli sulle tredicesime, che apparentemente sono segno di buona volontà, ma di fatto sono un modo per spostare la centralità del problema: la spesa pubblica!

È assurdo che si continui a parlare di diminuire la tassazione di percentuali piccolissime che non influiranno mai sull’economia di una famiglia in modo determinante,e non si parli di eliminare le centinaia di enti inutili che succhiano soldi ai contribuenti, di ridurre drasticamente gli apparati di alcune organizzazioni tipo i sindacati che ci costano fiumi di denaro, di eliminare enti locali come le provincie di cui si farebbe tranquillamente a meno, di eliminare totalmente gli stipendi agli amministratori locali (negli anni ottanta nessun amministratore locale veniva pagato eppure la Nazione veniva amministrata), di ridurre drasticamente il numero dei parlamentari, di eliminare i privilegi di chi orbita intorno alle istituzioni parlamentari (sembra che perfino i barbieri della Camera dei deputati abbiano stipendi da favola) .
È veramente sconcertante assistere a questa continua presa in giro ad ogni campagna elettorale sia da destra che da sinistra e poi ci si lamenta che la gente sia stufa della politica: la gente è stufa non della politica, ma di questi pseudopolitici!

http://www.tradingreale.it
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio conti dormienti
  • TradingReale
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO