TuttoTrading.it

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics




    eXTReMe Tracker




    contatore visite
  • Dal Forum: Consigli ad un Aspirante Fibbista (Eugenio Maccarinelli, www.directaworld.it)

  • TuttoEconomia
  • TuttoDividendi
  • TuttoBorsaQuote
  • TraderNews
  • TradingOnLine
  • Dividendi 2019
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    Lasciatelo dire a me come funzionava al borsino... di solito... per quelli che il Fib lo facevano sulla carta... e quelli che lo facevano dal vero...

    Il Fib sulla carta:

    9,15: viste le chiusure di ieri... salirà. Compro un Fib a 23.300 - 10,10: il Fib sta a 24.000. Adesso si gira stop e reverse... - 11,30: siamo di nuovo a 23.300; un rallentamento... si gira un'altra volta, chiudo e SAR - 12,00: 23.500... due pagnotelle, come dice il Pauletto, fan sempre bene... chiudo e SAR - 13,15: bella discesona... a 23.000 chiudo e SAR - 14,00: 23.200... altre 2 pagnotelle meglio portarle a casa - 15,00: non mi convince sto ribasso... chiudo a 23.000 e SAR - 16,00: dopo l'apertura americana meglio vendere a 23.200 e girarsi... ovvio... - 16,30: che siamo ai minimi... non può più scendere. A 22.800 chiudo e mi giro... naturalmente - 17,40: l'ho giurato alla mamma... mai più Fib overnight... si chiude tutto a 23.150

    Tiriamo le somme... ci si può accontentare oggi... 3.250 punticelli... d'oro! 32.500.000 lirette di una volta... se non si fossero trasformati in euro...

    Il Fib dal vero:

    9,15: viste le chiusure di ieri... scenderà. Vendo un Fib a 23.300 - 10,10: il Fib sta a 24.000. Accidenti, continua a salire... lo compro - 11,30: siamo di nuovo 23.300... mi devo girare altrimenti perdo le braghe. Ho cannato l'entrata... - 12,00: 23.500... due pagnotelle ancora perse... mi rigiro... chiudo e SAR - 13,15: brutta discesona... a 23.000 chiudo e SAR - 14,00: 23.200... altre 2 pagnotelle perse, accidenti - 15,00: non mi convince sto ribasso... chiudo a 23.000 e SAR - 16,00: dopo l'apertura americana meglio comprare a 23.200 e girarsi... ovvio... - 16,30: che siamo ai minimi... non può più scendere. A 22.800 chiudo e mi giro... un'altra volta - 17,40: l'ho giurato alla mamma... mai più Fib overnight... si chiude tutto a 23.150

    Tiriamo le somme... 3.250 di loss... una giornata tutto sommato... normale... nella media fibbistica... domani è un altro giorno e si vedrà. Che vuoi che sian 32 milioni per me...

    Il Genio

    Una discussione tratta dal forum

    Fulvio: Da una decina di giorni sto provando una palestra sul Fib, e non ho mai chiuso una giornata in passivo nonostante che le commissioni teoriche siano più alte di quelle reali. In nove giorni ho teoricamente guadagnato circa 3500 euro! Sinceramente... mi pare troppo facile, o forse sono stato sempre fortunato. Dove può essere secondo voi la differenza con l'operatività reale, a parte quella psicologica?
    Ringrazio chi mi prende sul serio perché sono veramente preoccupato all'idea di iniziare a tradare il Fib, non credo affatto che andrà sempre così...

    Podenzana: Penso che c'entri molto la psicologia: non stai rischiando niente. Però non si può escludere che tu sia realmente portato per il Fib, e magari ti andrà bene anche con denaro reale, ma lo stress sarà molto più forte!

    Genio: Dalla palestra alla realtà... tutta un'altra cosa. Hai presente il sole e la luna? Il giorno e la notte? Sono come il Fib in palestra e nella realtà, perché sulla carta uno si azzarda per perdere e vince... dal vero invece uno si affanna per vincere e perde. Provare per credere.
    Però... per onestà... devo anche dirti che quelli portati per il Fib ci sono davvero: alla fine uno su cento ce la fa... o forse uno su mille. Il problema, dunque, è non far parte di quei novecentonovantanove... come me.

    Radetzky: La mia sensazione è che la differenza sia solo psicologica: sapendo di non rischiare nulla vai a ruota libera, senza remore. Evidentemente hai fatto le scelte giuste, e un po' di fortuna non guasta mai. Quando rischierai i tuoi soldini, oltre a pagare le commissioni, ci penserai due volte prima di schiacciare il bottone e perderai spesso il treno del trend in partenza: ergo farai meno operazioni e chiuderai prima le posizioni aperte in attivo.

    Fulvio: Ti ringrazio moltissimo. Comunque spero di partire in vantaggio perché il mio margine di guadagno teorico lo considero già perso. Mi sto preparando a non darmi freni psicologici... è la parte più difficile.

    Radetzky: Sarebbe l'errore più grave possibile! La sensazione di "paura", parlando in generale, è quella che ci salva la pelle! I freni naturali servono, eccome. Meglio guadagnare poco, ma sicuro e con pochi rischi: poniti degli obbiettivi precisi e realistici (esempio: portare a casa 100 euro al giorno) e seguili strettamente. Occhio allo stress (notevole!): quando sei stanco rischi di sbagliare, quindi chiudi e vai a passeggio.

    Eddy: Fai una cosa. Lascia perdere la palestra, serve a poco. Prendi un foglio di carta e segnati le operazioni che faresti. Impostati dei target price, degli stop loss, come se fosse reale. Compra sempre in lettera, vendi sempre in denaro, anche se nella realtà puoi operare in maniera diversa. Ma tu devi simulare la situazione più difficile.
    A fine giornata tira le somme. Quando opererai relamente dovrai "solo" aggiungerci la "fifa maledetta" che ti perseguiterà fino a che sarai sul mercato.

    Fulvio: Sì questo l'ho già fatto, per un mesetto, sul Mib30... credo che non faccia una gran differenza. I risultati però erano troppo buoni, così ho deciso di provare la palestra, che sicuramente è più realistica. Qui vedo che faccio gli stessi guadagni (anzi di più, perché a mano simulavo di comprare e vendere un solo contratto alla volta).
    A chi interessasse (ma non mi assumo alcuna responsabilità) la mia tecnica preferita è di aprire 4 posizioni con stop loss per tutte a una cinquantina di punti di perdita. Al guadagno di 30 punti ne chiudo un paio e alzo gli stop delle altre due in modo da avere garantito almeno il pareggio. Un'altra la chiudo (se la salita continua) sui 100 punti, e lascio l'ultima libera alzando gli stop via via e mantenendoli a una cinquantina di punti dal prezzo corrente.
    Questa tecnica però la uso quando sto già guadagnando qualcosa; all'inizio ne apro una o due, e opero grosso modo con gli stessi criteri.

    Genio: Capito dove guadagni... stop sulla carta! Mica vanno a prenderli, quando lo farai dal vero... Vedrai che musica... maestro! Se vuoi provarci... avanti c'è posto. Ma alla fine avvisaci, che veniamo pure noi. Dove? A trovarti sotto un ponte... te lo dice il Genio... e non perché sia invidioso o per metterti paura... ma perché lui, col Fib, è rimasto senza tetto già una volta!

    Ely: Per una volta la penso come Genio.

    Fulvio: Eh, no, questa me la spiegate! Che intendete? Io imposto gli stop loss sempre, poi se guadagno li annullo (è per questo che ho sempre più di 300 euro di commissioni al giorno) e metto via via a mano gli stop profit alzando (o abbassando se short) quelli che erano gli stop loss. Sarò mica l'unico che fa così?

    Eddy: Tu non conosci il Genio: lui ha un conto personale in sospeso col Fib. Pensa, era arrivato a shortarne fino a 9, ma il mercato saliva, saliva, saliva. Da allora ha sposato la causa di "salvare" tutti dal cattivo Fib. Uno su mille ce la fa, dice sempre. Ma forse esagera, possono farcela anche dieci su mille.

    Podenzana: Teoricamente, se uno vende e l'altro compra, uno dei 2 guadagna... quindi 500 su 1000 dovrebbero farcela; poi quei 500 possono essere un'unica persona.

    Eddy: Sì bravo, dimentichi le "mani forti", i cattivi per antonomasia: quelli che "distribuiscono, accumolano, lateralizzano".

    Zodyako: Stando a una vecchia statistica (3 anni fa) riguardante i derivati sul mercato americano, circa il 95% di chi opera in tali strumenti perde soldi, il restante 5% guadagna molto, ma prima di arrivare a guadagnare molto ne ha persi in quantità industriale.
    Secondo me una buona operatività sul Fib non dovrebbe essere impostata seguendo il mercato e impostando acquisti e vendite in realtime. In una simile operatività entrano in gioco troppe variabili difficili da calcolare sulla carta o simulare. Secondo me andrebbe impostata semmai una strategia operativa sul raggiungimento di limiti di prezzo. In sostanza, per fare un esempio, alle 11 in base a ciò che ha fatto fin lì il Fib, in base ai propri criteri operativi (volatilità, limiti di prezzo significativi), si impostano tutti gli ordini con eventuali stop order, e poi si segue se la strategia va in porto e si interviene solo in casi imprevisti. All'apertura di Wall Street la strategia andrebbe reimpostata su nuovi criteri. Quindi più che una compravendita "on the road", è una strategia tattica, un po' come si fa per le opzioni. Con tale metodo lo spread ha importanza limitata, lo stress è ridotto perché è tutto già impostato prima dei momenti critici, quindi anche l'emotività incide meno.
    Ovviamente una volta impostata la strategia non si dovrebbe più intervenire, maggiori sono gli interventi e maggiore è la probabilità che la strategia sia sbagliata. Tale tipo di operatività poi consente anche un miglior studio dei grafici intraday, quindi un migliore apprendimento, proprio perché è tattica preimpostata, e non operatività diretta condizionata.

    Fulvio: In pratica è proprio quel che mi prefiggevo prima di iniziare, invece adesso faccio una via di mezzo: prendo le decisioni in corsa, ma poi una volta stabiliti target e quantità imposto tutti gli stop e mi rilasso, non torno mai in corsa sulle decisioni iniziali se non quando si tratta di alzare gli stop in guadagno, ossia, una volta raggiunto un guadagno, ad esempio di 100 punti (che mi imponevo diciamo come target minimo), tolgo lo stop loss dal livello a cui era e lo porto diciamo sul livello degli 80 punti di guadagno per cercare di seguire un eventuale trend favorevole. I nuovi stop comunque li rispetto rigidamente così come quelli in perdita, che non cambio mai una volta stabiliti.

    Pauletto: Fulvio, tu sai quanto mi sei sempre stato simpatico. Ebbene, spassionatamente, ti consiglio di seguire i consigli del mio amico Genio. Se tu sapessi che fine hanno fatto migliaia e migliaia di speculatori sul Fib30 che ragionavano come te.
    Hai mai sentito parlare di stop loss "SEGATI" dalla violenza del mercato? Oggi un mio amico di Biella che aveva shortato a 25.000 dopo un rimbalzo di oltre 200 punti, mise lo stop di 100 punti. In qualche secondo il Fib esplose fino a 25.230. Venne stoppato a 25.220! Anche queste cosucce devi metterle in conto.
    Negli anni '98-'99 succedevano spesso cose ancora più allucinanti. Ricordo come fosse ieri al Borsino della sede principale di Banca Sella. Parecchi speculatori in attesa di Wall Street si erano messi short tra 33.900/33.950 con stop di 100 punti. L'apertura in forte "up Gap" del DJ fece esplodere il Fib30 dopo qualche secondo di "fast market" con primo prezzo a 34.800! Segati tutti gli stop e serviti appunto a 34.800! Dopo mezzora serafico annuncio di Borsa Italia Spa (allora si chiamava così): tutti i contratti con stop venivano chiusi a 34.400. CHIARO?
    Lascia perdere il Fib30, non fa per te e per tutte le persone che ragionano come te. Operare con il Fib30 è assai più pericoloso che giocare forti somme alla roulette. Mi sembri quelle patetiche persone che stanno ore e ore inchiodate al tappeto verde per segnare tutti i numeri usciti, e poi ricavare strategie di attacco.
    Il Pauletto un sincero consiglio te lo ha dato. Penso che tu sia ormai maggiorenne.

    Roberto: Ho seguito tutta la discussione, e ora mi aspetto qualcosa di costruttivo. Forza!

    Sciabola: Se vuoi qualcosa di costruttivo... eccola qui!
    Oggi mia figlia (7 anni) durante una mia momentanea assenza dalla postazione (ero in uno dei miei due WC... che ogni tanto qualcuno confonde con i CW) si è messa a giocare con il mouse e ha cliccato sul sell del book... Mi ha detto che ha fatto click sul colore rosso... shortandomi un contratto con il Fib a quota 25.125, che avevo preventivamente impostato per un buy. Il bello è che quando me ne sono accorto (circa 5 minuti dopo) il Fib quotava in lettera a 25.020 e ho chiuso la posizione con 105 punti di gain. Prima l'ho sgridata sonoramente, ma domani andrò subito a comprarle un computer.
    Queste sono le vere analisi sul Fib, se è vero che sono i risultati che contano!? Seguendo le indicazioni delle analisi fatte da varie Sim e compagnia bella, all'inizio della mia operatività con i derivati, ci ho smenato quasi 30 milioni (di lire) in un due mesi. Poi ho conosciuto un certo J.Ross e sono riuscito a recuperare, ma ci sono voluti quasi nove mesi. Ha ragione il Genio.
    Che dici? Faccio assumere mia figlia in qualche banca d'affari? Sono sicuro che diventerebbe un'ottima analista finanziaria... la più piccola al mondo!
    Vediamo se domani mi verrà un altro attacco di dissenteria.

    Andy: Io apprezzo molto il Genio e il suo impegno nell'avvertirci delle insidie che puo riservarci il Fib... magari allo stesso modo ci porgerebbe una mascherina antipolvere se fossimo nel suo luogo di lavoro!
    Quello che però vorrei sottolineare di tutta la questione non è la pericolosità dello strumento derivato in se (che non sono in grado di giudicare) ma le "motivazioni" che spingono molti a sceglierlo.
    Chi decide di affacciarsi sul mondo dei derivati lo fa perché stufo e annoiato dei guadagni facili avuti sui titoli o perché pensa di poter recuperare più rapidamente le perdite registrate su questi ultimi? E' questa seconda ipotesi che mi preoccupa, non il Fib in se stesso.

    Temistocle: Io non vorrei offendere il mio amico Genio, ma sta di fatto che sento molta gente parlare negativamente di titoli, di Fib, di CW... se la prendono con le Sim, sostengono che la Borsa è una fregatura... e chi più ne ha più ne metta!
    Personalmente, se ripenso alle mie perdite, "risalendo" a mente fredda sulle decisioni che mi hanno indotto a vendere/comprare, posso senza ombra di dubbio affermare che SOLO E SOLAMENTE IO HO SBAGLIATO! Perché non ho messo lo stop-loss, o l'ho messo troppo stretto/largo... o l'ho messo e non l'ho fatto valere! Perché non ho venduto quando il prezzo andava giù e viceversa non ho comprato quando cominciava a salire per paura di perdere. In definitiva, ho permesso che il mio ego, la mia emotività, la mia euforia/panico prendesse il sopravvento sulla razionalità che in Borsa è comunque vincente.
    Secondo voi - mi rivolgo ai più esperti - questo discorso è comune a tutti quelli che investono, che fanno alzare/abbassare i prezzi, o è solo frutto della mia fantasia?

    Sciabola: Se non riesci a controllare il tuo stato emotivo tradando le azioni, penserai mica di fare il Fib? Se il trading sulle azioni ti stressa pensi che il Fib faccia da calmiere? Il trading sui derivati moltiplica per cento gli stati emotivi positivi o negativi rispetto al trading azionario. Qui un'euforia da gain diventa "fibrillazione" e il panico da loss "crisi epilettica".
    Comunque, se proprio ci tieni, ti consiglio di iniziare a tradare il Minifib... lasciando perdere il Fib finché non ti sei fatto bene le ossa. Lo so che viaggiano su due binari diversi, ma arrivano entrambi alla stessa destinazione. Almeno tu lo puoi fare, ai miei tempi non esisteva neppure e dopo i primi "fibrillanti gain" sul Fib... mi stavo rovinando.
    Non ti fidare troppo delle resistenze e dei supporti, perché le false rotture sono all'ordine del minuto e gli stop loss possono saltare facilmente. E' un mercato troppo pilotato. Ricordati che il nostro Fib è un cagnolino fedele che segue sempre la voce del padrone. Controlla sempre il dax e il nasdaq in tempo reale, che non devi mollare mai di vista. Lì potresti anche tentare di fare una vera AT sul Fib... no! Almeno non in intraday.
    Leggiti tutti i post che parlano dell'argomento su questo forum prima di iniziare a comprare o vendere un solo contratto. Non faticherai a scoprire chi sono i veri tecnici del Fib, ma stai bene attento ai "falsi profeti " perché ci stanno pure quelli. Ma soprattutto... pensa sempre a quello che ha detto o che dirà il Genio... leggilo sempre... vedrai che ti servirà, eccome! Anche quando sarai un esperto.

  • Torna a TuttoGenio


  • TuttoEconomia
  • TuttoDividendi
  • TuttoBorsaQuote
  • TraderNews
  • TradingOnLine
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->